Disdetta Servizio Elettrico Nazionale: come fare e quanto costa

Vuoi richiedere la disdetta con il Servizio Elettrico Nazionale?

Chiamata gratuita - Lunedì a venerdi - dalle 8:30 alle 19:00

Chiama Subito!

Info

Sommario Per inoltrare la richiesta di cessione contratto con il Servizio Elettrico Nazionale, chiamare l’800 900 800. Il recesso non ha costi ma vi sono costi per la disattivazione del contatore. Inoltre, richieste diverse vanno inoltrate in base al tipo di disdetta. Continua a leggere per maggiori informazioni.

Come inoltrare la domanda di disdetta al Servizio Elettrico Nazionale

Il modulo – compilato e con annessa fotocopia del documento di identità – può essere trasmesso al Servizio Elettrico Nazionale secondo diverse modalità:

  1. Via fax:  800 900 150
  2. Telefonicamente: 800 900 800
  3. Via Web: Area Clienti sul sito del Servizio Elettrico Nazionale
  4. Via Pec: all’indirizzo allegati@servizioelettriconazionale.it
  5. Per posta: inviando una raccomandata A/R all’indirizzo – Servizio Elettrico Nazionale Casella Postale 1100 85100 Potenza (PZ)

Importante

Fondamentale è allegare al modulo una copia del proprio documento di riconoscimento. Si ricorda inoltre che ai fini della disdetta il cliente è tenuto a fornire un preavviso non superiore ad un mese.

Disdetta servizio elettrico nazionale: dati e documenti

Per inoltrare la disdetta del contratto al Servizio Elettrico Nazionale, sono necessari:

  • i moduli specifici per ogni tipo di disdetta
  • l’indirizzo dell’abitazione o del locale
  • il codice fiscale dell’intestatario
  • una bolletta che indichi la lettura del contatore
  • il codice POD.
  • il documento di riconoscimento, fotocopiato fronte e retro, da inviare insieme al modulo di recesso del contratto

Vi sarà inoltre richiesto:

  • l’indirizzo a cui inviare la comunicazione di chiusura definitiva del contratto con eventuale bolletta;
  • il giorno esatto a partire dal quale desiderate cessare il vostro contratto di energia elettrica.

Quando costa disdire il contratto con il Servizio Elettrico Nazionale?

  •   il recesso non ha costi.
  • la prestazione di disattivazione su richiesta del cliente ha invece un costo pari a 30 euro se il contatore è fino alla classe G6, pari a 45 euro per contatori più grandi.

Perché recedere da un contratto con il Servizio Elettrico Nazionale?

E’ possibile recedere da un contratto con il Servizio Elettrico Nazionale per diversi motivi, tra cui annoveriamo:

  • la vendita o il temporaneo abbandono di un’abitazione
  • il passaggio ad un nuovo operatore
  • la cessazione completa del contratto senza passare ad altro operatore
  • la disdetta mortis causa
  • il recesso entro 14 giorni per diritto di ripensamento

La disdetta Servizio Elettrico Nazionale comporta la cessazione definitiva della fornitura con sigillatura del contatore e si differenzia:

  1. dalla richiesta di voltura al Servizio Elettrico Nazionale, che consiste nel cambio di intestazione dei contratti di gas ed energia e si richiede quando un soggetto diventa nuovo proprietario di un immobile e chiede di mantenere le stesse condizioni contrattuali del precedente inquilino
  2. dalla richiesta di subentro, che consiste nel riattivare la fornitura di cui è stata richiesta l’interruzione dal precedente intestatario del contratto
  3. dalla richiesta di una nuova attivazione, opzione da scegliere quando nell’abitazione scelta manca il contatore oppure tale contatore non è mai stato attivato

Come fare disdetta al servizio elettrico nazionale

Disdire il contratto del Servizio Elettrico Nazionale è molto semplice, tuttavia è necessario seguire attentamente ogni passaggio richiesto perché le modalità cambiano a seconda della tipologia di disdetta.

Scopri cosa fare in caso di guasti al contatore.

Disdetta fornitura Mercato Libero

Importante è precisare che se siete clienti di Enel Energia (quindi il vostro riferimento è il Mercato Libero), per conoscere i dettagli sulle modalità di richiesta della disdetta del vostro contratto dovete consultare il sito Enel Energia e non quello del Servizio Elettrico Nazionale.

Tipologie di disdetta

Disdetta per diritto di ripensamento

Entro i quattordici giorni successivi alla firma del contratto di fornitura, in caso siate poco soddisfatti del servizio o semplicemente realizziate che l’offerta non è adatta a voi, dovrete utilizzare il modulo per il recesso entro i 14 giorni. Una volta compilato, questo andrà inviato al Servizio Elettrico Nazionale nelle modalità riportate più avanti.

Da sapere:

Non si è tenuti a specificare il motivo della decisione e nemmeno a corrispondere penali. Per fruire di questa possibilità, tuttavia, è necessario che il contratto sia stato sottoscritto online o via telefono e non nei punti commerciali.

Disdetta per cessazione dell’energia elettrica

Esistono due casi:

  1. Se l’intento è quello di disdire il contratto con il Servizio Elettrico Nazionale in maniera definitiva – senza passare ad altro operatore – ci si deve avvalere del modulo di cessazione del servizio.
  2. Se invece si desidera passare ad altro operatore, non sarà necessaria la disdetta dal Servizio Elettrico Nazionale. Basterà contattare il nuovo operatore e sarà questo ad incaricarsi degli oneri tecnici e amministrativi necessari al passaggio.

disdetta servizio elettrico nazionale In quest’ultimo caso, l’attivazione del contratto avverrà solo una volta decorso il periodo previsto per l’esercizio del diritto di ripensamento (14 giorni).

Disdetta Servizio Elettrico Nazionale: quando non va comunicata

Passaggio al Mercato libero:

Se si desidera disdire la fornitura con l’intento di passare al Mercato Libero, non sarà necessario inoltrare moduli né altra comunicazione al Servizio Elettrico Nazionale. La disdetta avverrà in modo automatico, perché sarà onere del nuovo fornitore disporre la cessazione del servizio di quello precedente, prima di attivare la propria.

Per trovare la migliore offerta nel mercato, utile è il comparatore delle tariffe del Servizio Elettrico Nazionale e delle tariffe del Mercato Libero, disponibile sul sito ARERA.

Passaggio al mercato libero?

Non sarà necessario inoltrare moduli, la disdetta sarà automatica!

Disdetta con rimozione del contatore

Qualora con la disdetta – motivata da esigenze di demolizione o ristrutturazione dell’immobile – si voglia richiedere anche la rimozione del contatore, è necessario compilare un modulo ad hoc da inoltrare a E-Distribuzione che si occupa di tutto quel che concerne i contatori in quanto distributore di energia elettrica.

Disdetta Servizio Elettrico Nazionale per decesso

In caso la vostra richiesta sia motivata dal decesso dell’intestatario, dovrete assicurarvi che a inoltrare la domanda sia un erede legittimo del defunto o un avente  causa, ossia colui che ne ha acquisito i diritti.

In questo caso:

  • all’interno del modulo di disdetta Servizio Elettrico Nazionale dovranno essere indicati i dati dell’avente causa che sta portando avanti la richiesta,
  • e quelli del defunto, specificando che si sta procedendo con la disdetta del contratto per via del decesso dell’intestatario.

Se non si avesse intenzione di recedere dal contratto, sarà comunque necessario modificarne l’intestazione con una voltura.

Vuoi disdire le tue utenze del Servizio Elettrico Nazionale?

02 94 75 67 37

Info

Servizio Elettrico Nazionale moduli disdetta

Tutti i moduli di disdetta sono formati da:

  • una parte anagrafica, in cui inserire i dati dell’intestatario quali: nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale e dati di residenza.
  • La seconda parte riguarda i dati dell’azienda e del contratto, come il codice POD e il codice cliente, indispensabili per la cessazione del contratto.

Trovate indicazione dei giusti moduli per ogni tipo di disdetta sul sito ufficiale del Servizio Elettrico Nazionale nella sezione modulistica.

Segnaliamo anche i contatti del Servizio Elettrico Nazionale.

Bisogno di più informazioni sul Sistema Elettrico Nazionale? Rimandiamo al sito ufficiale e al sito ARERA.

Chiama per disdire le tue utenze del Servizio Elettrico Nazionale

Info

Redactor

Scritto da gaiav

Aggiornato su 13 Ott, 2020

Commenti

star star star star star

Per saperne di più sul nostro processo di controllo e pubblicazione delle valutazioni