Capelli mossi

Luca Petrone

Quando la bellezza diventa hi-tech: le ultime scoperte all’avanguardia!

Stiamo vivendo in un’epoca all’avanguardia, piena di device davvero impensabili: un’asciugacapelli può domare i ricci in 45 minuti o meno. Le possibilità sono illimitate. Quindi non sorprende che marchi high-tech come NuFace, Therabody, Medicube e molti altri si lancino nel mondo del beauty con risultati davvero incredibili. Rappresentano un modo (seppur costoso) per esplorare, sperimentare, analizzare, regolare e divertirsi. Tuttavia, è importante notare che sono anche notevolmente efficaci. Nonostante ci siano ancora truffe, prodotti fasulli e approssimazioni scientifiche, esistono numerosi dispositivi per la cura della pelle e dei capelli che offrono risultati tangibili.

L’industria della salute e della bellezza sta vivendo una fase di espansione notevole e non sembra destinata a rallentare presto. Secondo le ultime statistiche sull’industria della bellezza, ci si aspetta che il mercato globale raggiunga i 758 miliardi di dollari entro il 2025, rispetto ai 532 miliardi di dollari del 2017. Solo il settore dei cosmetici rappresenta 500 miliardi di dollari, con prodotti per la cura della pelle, capelli e persino depilazione che lo seguono da vicino. L’industria della bellezza e dei cosmetici offre impiego a milioni di persone in tutto il mondo e influisce sulla vita di miliardi di individui.

Da anni, la tecnologia sta guidando l’innovazione nel settore della bellezza, e questa tendenza continua a crescere. Lo sviluppo di app di bellezza e l’impiego di tecnologie AI e AR stanno semplificando l’accesso alle informazioni per i consumatori, consentendo loro di provare nuovi prodotti e personalizzare le proprie routine di bellezza. Proprio per questo sempre più società non sottovalutano l’importanza di un content marketing che funzioni, affidandosi ad agenzie di marketing specializzate.

Approfondiamo alcune delle tendenze high-tech nel settore della bellezza che meritano attenzione. Le tendenze nel settore del beauty e dei cosmetici saranno guidate principalmente dalla consapevolezza delle preferenze dei consumatori, abbandonando l’approccio tradizionale dell’industria della bellezza orientato alle tendenze. In generale, ci si aspetta che l’industria della bellezza cresca ulteriormente, seguendo la traiettoria già tracciata dai settori della salute e del benessere. I consumatori, oggi più informati che mai, accolgono con favore messaggi e posizionamenti significativi sulla sostenibilità da parte delle aziende del settore beauty!

Cinque modi per fare un fiocco tra i capelli

Il mercato globale dei cosmetici e l’industria della bellezza sono in costante evoluzione, con nuovi prodotti e tendenze emergenti ogni anno. Si prevede un aumento dell’attenzione verso prodotti sostenibili ed ecologici. La crescente preoccupazione per l’ambiente spinge i consumatori a cercare cosmetici cruelty-free, vegani, biodegradabili, ricaricabili, privi di plastica, senza acqua, senza profumo e con imballaggi realizzati con materiali sostenibili.

I consumatori, sempre più consapevoli, informati e orientati alla responsabilità, stanno svolgendo il loro ruolo nella preservazione del nostro pianeta. Nei prossimi anni, ci si aspetta un aumento della richiesta di imballaggi trasparenti, approvvigionamento etico degli ingredienti, bellezza pulita e collaborazioni con piccole imprese e imprenditori di minoranze.

In questi anni la tecnologia gioca comunque un ruolo chiave nel garantire trasparenza e diversità nel settore beauty. Alcune opzioni includono mercati dedicati per identificare chimici di nicchia e consentire alle piccole aziende di procurarsi ingredienti in modo etico, nonché app che scansionano gli ingredienti fornendo dettagli su di essi.

I prodotti di punta di questa industria

I marchi di bellezza stanno sempre più integrando una serie di tecnologie basate sull’intelligenza artificiale, tra cui machine learning e deep learning, per migliorare diversi aspetti delle loro proposte. Un’area in cui l’intelligenza artificiale sta avendo un impatto significativo è la prova virtuale del trucco e la ricerca della tonalità del fondotinta. Attraverso algoritmi di apprendimento automatico, i marchi possono analizzare le caratteristiche del viso e le tonalità della pelle, offrendo ai clienti esperienze di prova virtuale. Questo consente loro di esplorare vari look di trucco e trovare la tonalità di fondotinta perfetta. Inoltre, gli strumenti di analisi della pelle basati sull’intelligenza artificiale utilizzano tecniche di deep learning per valutare le condizioni della pelle, identificare problemi come rughe o imperfezioni e consigliare routine di cura della pelle personalizzate.

Visori VR
Visori VR-Bradley Hook-pexels.com

Le tecnologie AI GAN (Generative Adversarial Networks) sono state utilizzate per applicazioni avanzate come l’emulazione della pelle AI, la prova dell’acconciatura AI e persino la prova della barba tramite AI. Queste tecnologie generano rappresentazioni virtuali realistiche e personalizzate che permettono ai clienti di sperimentare diversi trattamenti per la cura della pelle, acconciature e stili di barba. Sfruttando l’intelligenza artificiale e il deep learning, i marchi di bellezza stanno trasformando l’interazione dei clienti con i loro prodotti, offrendo esperienze personalizzate e interattive che soddisfano le preferenze e le esigenze individuali.

Oltre alle tecnologie AI esistenti adottate dai marchi di bellezza, l’ultima tendenza nell’intelligenza artificiale generativa racchiude un immenso potenziale per il futuro della tecnologia della bellezza. I modelli di intelligenza artificiale generativa hanno guadagnato notevole attenzione per la loro capacità di creare immagini sintetiche altamente realistiche e dettagliate. Questa tecnologia apre interessanti possibilità per l’industria della bellezza!