conservare correttamente la piscina

Antonio Pisaniello

E’ arrivato il momento di mettere in pausa la piscina? Ecco come conservarla al meglio senza svuotarla

Proteggere la piscina durante i mesi invernali è fondamentale per mantenerla in ottime condizioni di utilizzo. Inoltre, una manutenzione adeguata ci permette di evitare spese eccessive per riparazioni o pulizie straordinarie. L’importante è fare tutto con la giusta tempistica e usare prodotti appropriati. Vediamo insieme come fare.

Pulizia completa

Il primo passo è pulire accuratamente la piscina. Togliere foglie, sassi, sporcizia, e qualsiasi altro residuo presente con l’aiuto di apposite retini. In seguito, bisogna aspirare il fondo per rimuovere il residuo più fine.

Controllo del PH

Dopo la pulizia è duratura controllare l’equilibrio chimico della piscina, in particolare il pH e il livello di cloro. Utilizzando le apposite strisce reattive, si può facilmente capire se c’è bisogno di aggiungere prodotti chimici per riportare il pH a un livello compreso tra 7.2 e 7.6.

Utilizzo di prodotti invernai

Uno degli step fondamentali per proteggere la piscina dall’inverno è l’utilizzo di prodotti invernali antisettici specifici, per prevenire la formazione di alghe e batteri.

Sistemazioni strutturali

Controllate che non ci siano crepe o rotture nelle pareti e nel fondo della piscina. Se ci sono, dovete risolvere il problema prima dell’arrivo dell’inverno.

Abbassare il livello dell’acqua

Prima del gelo, è necessario abbassare il livello dell’acqua della piscina di circa 20 cm sotto gli skimmer. Questa operazione ha lo scopo di proteggere la struttura dai danni causati dall’espansione dell’acqua durante la fase di gelo.

Svuotare le tubature

Svuotare le tubature è fondamentale per evitare che l’acqua in esse contenuta possa gelare e danneggiarle.

Copertura invernale

L’ultimo passo per proteggere la tua piscina è coprirla adeguatamente. Ci sono molte soluzioni disponibili sul mercato, dalle semplici coperture in pvc alle più complesse strutture telescopiche. La scelta dipende soprattutto dalle tue esigenze e dal budget.

Seguendo questi consigli, la tua piscina sarà perfettamente protetta durante l’inverno e pronta per essere fruita appena arriva la bella stagione. Una manutenzione attenta e costante ti permetterà di risparmiare tempo e risorse e di godere appieno della tua piscina.

Conviene smontare le piscine per esterno?

Se avete appena investito in una piscina per esterno per il vostro giardino, potreste chiedervi se conviene smontarla durante i mesi invernali o meno. Questo articolo vi aiuterà a prendere una decisione informata su questa questione, fornendo sia i pro che i contro della scelta.

Per iniziare, dobbiamo riconoscere che le piscine per esterno vengono vendute in varie forme, dimensioni e materiali. Alcune sono realizzate con materiali ad alta resistenza e progettate per rimanere fuori tutto l’anno, mentre altre sono costruite con materiali più leggeri e potrebbero non resistere alle dure condizioni invernali.

Quindi, se stai pensando di smontare la tua piscina per esterno, dovresti prima valutare il tipo di piscina che possiedi.

Veniamo adesso ai vantaggi di smontare la piscina durante i mesi invernali.

Conviene smontare le piscine per esterno?

Uno dei motivi principali per cui potresti voler smontare la tua piscina per esterno è quello di proteggerla. Smontare la piscina può aiutare a prevenire danni causati da condizioni invernali dure come bassi livelli di temperatura, neve, grandine e vento. Anche se la tua piscina è realizzata con materiali resistenti, la sottoposizione a queste condizioni per un periodo di tempo prolungato può comunque causare usura.

Oltre a proteggere la tua piscina, smontarla può anche preservare il tuo giardino. Una piscina, soprattutto se è grande, può prevenire la crescita di erba e piante sotto di essa. Tolgono la piscina durante i mesi più freddi permette al tuo giardino di respirare e rigenerarsi.

Dal punto di vista della sicurezza, una piscina vuota o inutilizzata può rappresentare un potenziale pericolo, specialmente se ci sono bambini o animali domestici in casa. Smontarla elimina quindi qualsiasi rischio.

Tuttavia, smontare una piscina per esterno non è privo di svantaggi. Il processo di smontaggio può essere faticoso e richiedere molto tempo, soprattutto se la piscina è di dimensioni importanti. Inoltre, dovrai trovare un luogo adatto per immagazzinare la piscina e tutti i suoi accessori per tutta la stagione invernale.

La manutenzione può essere un altro problema. Anche se la tua piscina è smontata, dovrà comunque essere pulita e controllata prima di essere riposta via per l’inverno.

Inoltre, rimontare la piscina la primavera successiva può essere altrettanto impegnativo. Se non hai familiarità con il processo o se non ti senti a tuo agio a farlo da solo, potrebbe essere necessario assumere un professionista, che potrebbe comportare ulteriori costi.

In conclusione, la decisione di smontare o meno la piscina per esterno dipende da vari fattori, tra cui il tipo di piscina, le condizioni climatiche locali, le tue capacità di manutenzione e la disponibilità di spazio di stoccaggio. Se non sei sicuro, potrebbe essere utile chiedere consigli a un professionista del settore per garantire che la tua piscina rimanga in buone condizioni per gli anni a venire.