Computer della Apple

Luca Petrone

iPhone sta per affrontare un cambiamento radicale in Europa: ecco quale

Il gigante tecnologico con sede a Cupertino, in California, sta per presentare il tanto atteso iPhone 15, comprese le varianti più costose, durante l’evento di lancio del prossimo martedì sera. Secondo le voci che circolano prima della presentazione, gli iPhone adotteranno la prima nuova tecnologia di ricarica di Apple in più di un decennio: sarà dotata di una porta di ricarica USB-C, abbandonando la soluzione proprietaria Lightning di Apple.

Questo adattamento è stato determinato dalle norme dell’Unione Europea, che richiederanno che gli smartphone e altri dispositivi elettronici siano dotati di una porta USB-C entro la fine del 2024. In passato, Apple si è opposta vigorosamente a tale cambiamento, sostenendo che avrebbe ostacolato l’innovazione. Il cambio radicale dei carica batterie segna la conclusione di un braccio di ferro decennale tra l’UE e Apple riguardo al suo prodotto più redditizio e diffuso. Questo evento dimostra che l’UE ha la capacità di imporre il proprio standard anche alla più preziosa azienda tecnologica al mondo, proprio mentre affronta altri aspetti dell’iPhone, come il sistema operativo sigillato, attraverso il suo regolamento sulla concorrenza digitale.

servizio di telefonia mobile prepagato ricaricabile di Wind Tre S.p.A
servizio di telefonia mobile prepagato ricaricabile di Wind Tre S.p.A

Tutti i vari portavoce di Apple ha rifiutato di commentare le speculazioni prima del lancio. L’iniziale sforzo dell’UE per standardizzare i caricabatterie ha cercato di convincere produttori, inclusa Apple, verso una soluzione armonizzata tramite accordi industriali volontari sin dal 2009. Tuttavia, tali accordi, sebbene riducano la frammentazione, consentono comunque l’utilizzo di tecnologie proprietarie. Apple è stata un ostacolo principale con la sua tecnologia Lightning.

Nel settembre 2021, la Commissione europea ha proposto norme vincolanti che impongono una porta USB-C per smartphone, tablet e altri dispositivi, citando la comodità del consumatore e la necessità di ridurre i rifiuti elettronici. Un criterio comune è il “buon senso”, ha affermato il commissario Thierry Breton, sottolineando la necessità di tali regole. Tuttavia, le nuove soluzioni di ricarica, come la ricarica wireless, riducono l’influenza dell’UE, e i legislatori chiedono uno standard per la ricarica wireless entro la fine del prossimo anno. La preoccupazione per l’effetto sul mercato dei dispositivi ricondizionati è stata sollevata, poiché solo quelli immessi prima dell’entrata in vigore delle norme potranno ancora essere rivenduti. Dopo anni di stretto controllo sull’ecosistema iOS, Apple è costretta a consentire il sideloading su iPhone e iPad, ovvero l’installazione di app al di fuori dell’App Store. Secondo quanto riferito, Apple dividerà l’App Store in due versioni: una per i paesi dell’UE che consente il sideloading e un’altra per il resto del mondo che mantiene lo status quo.

La mossa è una risposta alle nuove regole dell’UE, con una scadenza per la conformità entro il 7 marzo. Apple ha lavorato per adattarsi a tali regole dall’inizio dello scorso anno. Anche il Giappone sta sviluppando norme antitrust simili. Negli Stati Uniti, il Dipartimento di Giustizia sta valutando restrizioni simili di Apple su iOS. Con la pressione da più paesi, Apple potrebbe optare per il sideloading a livello globale anziché adottare un approccio frammentario. Questa concessione rappresenta un cambiamento significativo dopo oltre un decennio di controllo rigoroso su iOS, con impatti ancora da valutare sulla sicurezza, sulla privacy e sul modello di business dell’App Store.

Componenti del telefono-Dan Cristian Pădureț-Pexels.com

Come previsto, l’iPhone 15 sta effettuando la transizione da Lightning a USB-C, consentendo velocità di ricarica più elevate e una maggiore compatibilità con caricabatterie e accessori. Ora sarà possibile utilizzare lo stesso cavo per caricare Mac, iPhone, iPad e AirPods di seconda generazione. Una caratteristica che era esclusiva per la serie iPhone 14 Pro lo scorso anno diventerà la norma per tutta la gamma iPhone 15 di quest’anno. Tutti i modelli avranno un display Dynamic Island, sostituendo il notch con un ritaglio a forma di pillola per la fotocamera anteriore e un ritaglio più piccolo per i sensori Face ID.

La gamma iPhone 15 include aggiornamenti significativi alla fotocamera, con la versione Pro che presenta un sistema di fotocamere avanzato con una fotocamera principale da 48 MP. L’iPhone 15 Pro offre più lunghezze focali per un’esperienza fotografica versatile, descritta da Apple come avere sette obiettivi professionali in tasca.