Luce e gas trasloco: cosa fare per trasferire le tue utenze?

Chiama per trovare informazioni su come gestire le tue utenze luce e gas in caso di trasloco

Chiamata gratuita - Lunedì a venerdì - dalle 8:30 alle 19:00

Assistenza gratuita

Info

Sommario: La guida completa di tutto quello che ti serve sapere per gestire le tue utenze luce e gas quando ti trasferisci. Scopri quando devi effettuare una voltura, un subentro o un allaccio.

In questo articolo, ti spiegheremo cosa fare per trasferire l’utenza e la tua fornitura di luce e gas in caso di trasloco.

Il trasferimento da un’abitazione all’altra è sempre un processo carico di cose da fare e da ricordarsi. Infatti, nel corso della vita capita a tutti, o quasi, di dover lasciare la propria casa per i più disparati motivi e, come sappiamo, traslocare significa ribaltare completamente la propria vita e le proprie abitudini.

Tutte le possibili operazioni per trasferire le tue utenze

Tipo di attivazione C’è il contatore? E’ attivo? Costo Tempistiche
Prima Attivazione Si Mai stato attivato Fra i 50 e i 70 euro 1-2 settimane
Subentro Si No Fra i 50 e i 70 euro 1-2 settimane
Voltura Si Si Fra i 50 e i 70 euro 7 giorni lavorativi
Allacciamento No No Variabile 1-2 mesi

Nel momento del trasloco, le cose da fare e da tenere bene in mente sono molte.

  1. In primo luogo, occorre completare l’iter burocratico necessario per entrare nella nuova casa e, se sei un locatario, avvisare il proprietario dell’abitazione entro un lasso di tempo stabilito.
  2. Successivamente, bisogna organizzare l’intero trasporto dei mobili e di tutto ciò che rientrerà nell’abitazione.
  3. Infine, ci si deve occupare delle forniture di energia elettrica e gas.

In questo articolo, vedremo insieme cosa fare e come muoversi per effettuare il trasloco delle tue utenze di luce e gas.

Cessazione e attivazione della fornitura di luce e gas

Per prima cosa, devi sapere che non è possibile semplicemente spostare la fornitura di luce e gas di cui usufruisci al momento.

Cessare il contratto e attivarne uno nuovo

Bensì, bisogna provvedere, in tempo utile, alla cessazione dell’attuale rapporto, con la compagnia di riferimento, per l’erogazione di luce e gas e attivarne uno nuovo per fruire dello stesso servizio nella nuova abitazione.
_____________________________________________________________________

Muoversi con il dovuto anticipo in questo ambito è importante perché l’intero processo non è rapido ma richiede un lasso di tempo che può consistere in una settimana o arrivare anche al mese, soprattutto se si tratta di una casa di nuova costruzione.

Per tale ragione, ti suggeriamo di interrompere la fornitura di energia elettrica e di metano nella vecchia casa, in un tempo, ragionevole, di due settimane.

Lo stesso tempo è quello consigliato per avviare un nuovo contratto per la distribuzione di gas e luce per quanto riguarda la nuova abitazione.

Come terminare il vecchio contratto in caso di trasloco luce e gas

LE TUE OPZIONI PER INVIARE LA DISDETTA

Per terminare il vecchio contratto relativo alla casa che stai lasciando in caso di trasloco luce e gas, puoi inviare la disdetta alla compagnia di cui sei cliente nelle seguenti modalità:

  • telefonando al servizio clienti
  • inviando una comunicazione scritta all’indirizzo e-mail della società
  • spedendo un fax
  • utilizzando l’apposito form presente in molti siti delle varie compagnie energetiche

Occorre precisare che il costo relativo a questo procedimento varia a seconda delle condizioni previste dal contratto stipulato con l’azienda erogatrice. Puoi avere maggiori informazioni leggendo le nostre guide dedicate alla disdetta dei contratti di luce e gas.

Verificare la presenza del contatore

Tra le prime cose da fare vi è la verifica della presenza, non scontata, del contatore.

Infatti, se stai passando dalla tua vecchia abitazione a quella nuova, dovrai controllare se la ditta di costruzioni ha già installato il contatore nella casa in cui andrai ad abitare.

A seconda che il contatore sia presente o meno e sia già stato attivato, potrai eseguire il trasloco luce e gas attraverso diverse modalità.

Chiamaci per effettuare gratuitamente qualsiasi operazione sulle tue utenze o per richiedere informazioni

02 94 75 67 37

Info

Luce e gas trasloco: come eseguirlo

In base alle diverse situazioni, puoi eseguire il trasloco delle utenze luce e gas secondo tre distinte modalità: allacciamento, subentro, voltura.

Allacciamento utenze luce e gas

Questo tipo di operazione è necessario nel caso in cui ci si trasferisce in una abitazione di nuova costruzione, in cui non è ancora presente un collegamento tra le utenze e la rete di distribuzione locale.

Per effettuare un allacciamento delle proprie utenze delle forniture luce e gas, durante il trasloco, occorre contattare la compagnia erogatrice di tua scelta o presente nella tua nuova zona.

Al fine di portare avanti questa procedura per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica, dovrai indicare al fornitore le seguenti informazioni:

  • l’indirizzo della tua nuova abitazione
  • i dati personali dell’intestatario
  • le caratteristiche tecniche relative alla tipologia del servizio che si desidera ricevere (potenza, alimentazione, ecc.)

Invece, per quanto concerne la fornitura di gas, le indicazioni da fornire all’operatore sono:

  • l’indirizzo della nuova casa
  • le informazioni sull’intestatario
  • le caratteristiche catastali dell’abitazione

Nel caso in cui il preventivo offerto dalla compagnia sia adeguato alle tue esigenze, la stessa avanzerà con tutti i lavori necessari a eseguire il corretto allacciamento della tua utenza.

Per saperne di più sull’allacciamento di luce e gas, consulta i nostri articoli.

Subentro luce e gas

Se ti stai spostando in una casa già abitata in cui l’inquilino ha provveduto a cessare le proprie utenze, potrai eseguire, semplicemente, la procedura di subentro.

Infatti, ti basterà entrare in contatto con la compagnia che preferisci e iniziare le pratiche per la gestione di un nuovo contratto.

In questo caso le informazioni da inviare al fornitore selezionato saranno:

  • l’indirizzo della nuova abitazione
  • i dati personali della persona a cui sarà intestata la fattura
  • il codice univoco identificativo del contatore
Ti ricordiamo che per quanto riguarda la fornitura della luce, occorrerà indicare il codice POD del contatore, mentre per il gas sarà necessario il codice PDR.

Infine, per avere maggiori informazioni puoi leggere le nostre guide dedicate al subentro delle tue utenze di luce e gas.

Voltura di energia elettrica e gas

Se la fornitura dell’energia elettrica o di metano della casa in cui ti stai spostando risulta già disciplinata da contratti ancora in essere fra il precedente proprietario o inquilino dell’abitazione e un fornitore, potrai entrare nelle utenze già attive attraverso una voltura.

Infatti, con tale operazione l’azienda riterrà automaticamente risolto il contratto con il vecchio utente e ne avvierà uno nuovo con il contatore associato alla tua intestazione.

Per effettuare una voltura, dovrai indicare all’operatore le seguenti informazioni:

  • i dati personali del precedente intestatario dell’utenza
  • i nuovi dati aggiornati della persona a cui sarà intestata la fattura
  • l’indirizzo della tua nuova abitazione
  • i codici identificativi del contatore (POD per la luce, PDR per il gas)

Puoi avere ulteriori informazioni sulle volture luce e gas tramite la lettura dei nostri articoli dedicati.

Scopri i documenti necessari da preparare in previsione di un trasloco, e come organizzarsi per un trasloco all’estero.

Infine, ti ricordiamo che le operazioni di allacciamento, subentro e voltura sono soggette a determinate tempistiche e costi. Per saperne di più al riguardo, ti consigliamo di visitare il sito dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA).

Per ricevere assistenza in volture, allacci e subentri chiama un nostro esperto

Info

Redactor

Scritto da paoloa

Aggiornato su 28 Ott, 2020