Luca Petrone

Il fascino del ferro battuto: dall’antichità ad oggi

Tutti noi ci siamo ritrovati almeno una volta in qualche giardino o casa di campagna dove abbiamo notato la presenza di non pochi elementi in ferro battuto. Camini, porte, tavoli, sedie, in un passato non molto lontano, venivano create dal ferro forgiato, soprattutto se dovevano vantare una certa durezza e longevità, che a volte il lengo non può dare!

La scoperta del ferro e la sua lavorazione sono state di una importanza colossale nella storia dell’umanità, non a caso gli storici vi hanno dedicato il nome di un’intera epoca, la famosa “età del ferro”. Dunque, questo materiale sembra aver spospolato per secoli da allora, diventando importante per le armature, per gli edifici, le fabbriche, le ferrovie e, quindi, ricoprendo un ruolo fondamentale in modo diverso ad ogni nuova epoca storica.

Ad oggi, forgiare il ferro è un’arte artigianale svolta da pochi, eppure l’oggettistica in ferro battuto continua ad essere venduta, per il suo fascino, il suo design versatile e il suo stile “senza tempo”.

Oggi vogliamo parlarvi, appunto, di questo materiale, del perché lo preferiamo ancora, come si lavora e per che cosa viene utilizzato maggiormente al giorno d’oggi. Per farlo abbiamo chiesto qualche informazione agli esperti del settore WROUGHTIRONLUIGI. Speriamo, così, di potervi dare un punto di vista alternativo nel momento in cui vogliate decorare un vostro giardino o una abitazione e non vogliate, per forza, rivolgervi alle classiche multinazionali che, per quanto molto comode ed economiche, mancano di unicità!

Storia, vantaggi, utilizzo oggi e manutenzione

Il ferro è un elemento che è stato scoperto circa nel XII secolo a.C, e che ha riscontrato molto successo poiché si rivelò più resistente del rame e del bronzo. La sua lavorazione avviene a temperature altissime, dove il materiale tende a sciogliersi e diventare, così, malleabile abbastanza per prendere qualsiasi forma si voglia.

Questa sua flessibilità è un dei suoi punti forti ed il motivo per cui il ferro battuto è utilizzato per la creazione di tantissimi accessori, strumenti e oggetti completamente diversi tra loro e con finalità totalmente diverse.

La sua durezza fa sì che venga utilizzato, principalmente, per elementi architettonici, come cancelli, ringhere, balconi e via discorrendo. Eppure, poiché rimane facilmente lavorabile, viene anche utilizzato per scopi di restauro, dove il ferro può fungere da protezione e prendere le sembianze dell’edificio o dello strumento che deve essere preservato.

Ma queste caratteristiche, che hanno assicurato una vita tanto lungeva a questo materiale, non sono ottime solo per oggettistica domestica o architettonica. Il ferro battuto è anche utilizzato per decorazione, per via del suo fascino. Infatti, si potrebbe dire che il ferro dona un tono sia antico che moderno allo stesso tempo, rendendo davvero unico qualsiasi oggetto, anche quelli che possono sembrare più banali, come tazze, portaombrelli, mensole e cose di questo genere.

Per la sua manutenzione, consigliamo di rivestire sempre il ferro di una vernice protettiva, che possa evitare la creazione di ruggine. Se ricoperto di vernice, il vostro ferro potrà essere lucidato con un pennello, acqua e un sapone neutro.

Ma vediamo insieme per cosa viene utilizzato maggiormente ai nostri tempi.

ferro forgiato-j.mt_photography-Pexels.com

Infissi, catenacci, maniglie

Incominciamo dai dettagli, quelli che fanno sempre la differenza! Il ferro viene spesso utilizzato per rinforzare le porte, proprio perché infissi, serrature e maniglie in ferro tendono a danneggiarsi con molta più difficoltà di altri materiali. Anche i catenacci più forti e pesanti, tendono ad essere fatti in ferro battuto, che è praticamente impossibile da spezzare per una persona.

Tavoli

I tavoli in ferro battuto sono molto gettonati, anche oggi! Se comprati anche in combinazione di sedie in ferro, il vostro ambiente, che sia all’interno o all’esterno, cambierà totalmente facciata. I tavoli in ferro sono resistenti ed impotenti e possono essere abbinati a qualsiasi design. In alcuni casi, esiste anche la possibilità di farli personalizzare.

Specchi

Anche gli specchi in ferro hanno un certo fascino, come potrete immaginare. Se di piccole dimensioni, uno specchio in ferro risulta molto elegante, anche se minimalista. Nel caso in cui vogliate uno specchio molto grande, dove poter riflettere la vostra intera figura, uno specchio in ferro è una scelta estremamente ricercato e sofisticato.

Lampade e lampadari

Lampade e lampadari in ferro, soprattuto se riverniciati di nero, sono una scelta perfetta da avere in casa, soprattutto se si vuole sperimentare con nuove forme, più particolari, senza cadere nell’esuberante, ma rimanendo sempre sobri ed eleganti. Per quanto riguarda le lampade, il loro fascino va di pari passo con la loro unicità. Anche una semplice lampada in ferro sarà molto più notata di qualsiasi altra fatta da materiali più moderni e stili più mainstream.

Mobili

Anche la mobilia in ferro rimane una scelta consigliata, soprattutto in tutti quegli spazi utilizzati di più e che quindi sono più esposti al danneggiamento. Per questa ragione, le cucine sono tra gli ambienti in cui si predilige avere mobili in ferro. Oltre alla loro durezza e resistenza, dei mobili in ferro donano sicuramente un look più antico ma anche prestigioso.

Siamo consapevoli, comunque, che il ferro battuto rimane un materiale che, per quanto comune, è abbastanza costoso, soprattutto se ci si vuole cimentare nel mercato delle piccole imprese artigianali. Certo, questo assicura qualità, unicità e artisticità, nessun prodotto sarebbe mai totalmente uguale ad un altro, nonostante fatto dallo stesso artista, e per questo non c’é prezzo… Se state pensando di comprare oggettistica in ferro battuto, consigliamo sempre di supportare un artigiano locale a voi!

Approfondimenti extra su Wikipedia