Codici visualizzabili su di un computer portatile

Luca Petrone

Eurekoi: il motore di ricerca umano che sfida l’intelligenza artificiale

Negli ultimi anni, ci siamo abituati all’utilizzo sempre più diffuso dell’intelligenza artificiale (IA) per rispondere alle nostre domande su vari siti web attraverso chat automatiche. Tuttavia, spesso queste risposte standardizzate non soddisfano appieno le nostre esigenze, poiché desideriamo un supporto più umano e personalizzato.

Ecco dove entra in gioco Eurekoi, un innovativo motore di ricerca progettato specificamente per contrastare l’invadenza dell’IA in settori dove la componente umana è cruciale. Mentre l’IA può offrire risposte predefinite, Eurekoi mira a fornire un supporto più empatico, consentendo agli utenti di interagire con persone reali simili a loro per ottenere risposte più personalizzate.

In situazioni complesse, dove la comprensione umana e la sensibilità sono fondamentali, Eurekoi si propone di offrire un approccio più caloroso e mirato rispetto alle fredde risposte automatizzate dell’IA. In un mondo sempre più dominato dalla tecnologia, Eurekoi cerca di preservare la connessione umana nei momenti critici, offrendo un servizio di supporto più vicino alle esigenze degli utenti. Immagina di essere un appassionato lettore e scoprire che il tuo sito preferito per l’acquisto di libri è ora gestito da un’intelligenza artificiale (IA).

Quando chiedi consigli su quantità da acquistare, un bot risponde con risposte predefinite, deludendo così le tue aspettative. In risposta a questa tendenza, è stato avviato un progetto pilota in Francia e Belgio chiamato Eurekoi.

Contrariamente alla direzione attuale, Eurekoi è un progetto europeo che mette al centro l’umanità. Se hai una ricerca bibliografica urgente, entro 72 ore riceverai risposte personalizzate da veri bibliotecari dislocati in 72 biblioteche della regione. Questo servizio non si avvale di risposte automatiche, ma di persone che dedicano tempo a comprendere le tue esigenze e fornire risposte mirate.

Attualmente non disponibile in Italia, Eurekoi dimostra che in alcuni settori il contatto umano rimane fondamentale. Mentre l’IA ha il suo ruolo, progetti come Eurekoi sottolineano che non tutto può essere risolto attraverso risposte automatiche e che, a volte, l’empatia e la comprensione umana sono irrinunciabili.

dispositivi-Pixabay-Pexels.com

Chi sono quelli di Eurekoi?

La rete Eurêkoi conta su una squadra di 600 bibliotecari specializzati nella ricerca documentaria su Internet e all’interno di database specializzati. Questi professionisti collaborano per offrire risposte mirate alle tue domande, integrando diverse biblioteche specializzate e garantendo un contatto umano nel processo di consulenza.

Test del Quoziente Intellettivo
Test del Quoziente Intellettivo – Pexels.com

La rete Eurêkoi, composta da 52 biblioteche in Francia e nel Belgio francofono, è gestita come servizio pubblico dalla Biblioteca Pubblica d’Informazione del Centre Pompidou di Parigi. Supportato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione, il servizio è realizzato in collaborazione con il Servizio di lettura pubblica della Federazione Vallonia-Bruxelles. Il servizio di consulenza di lettura di Eurêkoi è nato dall’ispirazione della Rete di Biblioteche Mediali di Lorient, che nel 2013 ha creato il primo servizio di consulenza di lettura online. Eurêkoi si impegna a fornire consigli personalizzati entro 72 ore tramite e-mail, consentendo agli utenti di ricevere indicazioni da bibliotecari esperti.

Per domande specifiche su arte e archeologia, la rete Eurêkoi collabora con la biblioteca dell’Istituto Nazionale di Storia dell’Arte (INHA), che possiede una vasta collezione di oltre 1,7 milioni di documenti, inclusi fondi stampati, periodici e collezioni patrimoniali. Gli aspiranti bibliotecari dell’IUT di Parigi – Rives de Seine contribuiscono all’arricchimento delle raccomandazioni pubblicate sul sito Eurêkoi come parte del loro percorso universitario nel corso delle Professioni del libro e del patrimonio.