E-distribuzione: il suo ruolo nel mercato dell’energia

Cosa aspetti? Aziona la tua energia!

Chiamata gratuita - Lunedì a venerdi - dalle 8:30 alle 19:00

Chiama ora!

Info

Sommario In seguito alla liberalizzazione del mercato, il processo di distribuzione è stato liberalizzato, organizzato oggi secondo concessioni territoriali dettate dallo stato. In Italia e-distribuzione è il maggior distributore, che detiene circa il 90% del totale.

E-distribuzione

E-distribuzione, fino al 30 giugno 2016 chiamata Enel distribuzione, è un’azienda italiana che si occupa della distribuzione di energia elettrica e di gas in Italia. E-distribuzione rientra nel Gruppo Enel, di cui fanno parte altre due distinte società:

  • Enel Energia
  • Servizio Elettrico Nazionale (ex Enel Servizio Elettrico)

Il numero verde di E-distribuzione è 803.500, attivo 24/24

Che servizi fornisce?

  • Nuovo allacciamento
  • Installazione del contatore
  • Spostamento, cambiamento o verifica del contatore
  • Guasti alla linea dell’alta tensione
  • Modifiche sulla fornitura (aumenti di potenza kW o spostamento dell’impianto elettrico)

Le fasi del sistema elettrico italiano

Per capire meglio di cosa si occupa E-distribuzione, bisogna chiarire le fasi del mercato dell’energia, in una delle quali opera appunto l’azienda in questione. Quattro sono le fasi che caratterizzano il mondo energetico italiano dalla sua produzione fino al raggiungimento del cliente finale:

  1. Produzione energia: in questa fase avviene la produzione vera e propria dell’energia da fonti eoliche, pannelli solari, centrali idroelettriche e combustibili per energia termica.

  2. Trasmissione energia: nella seconda fase l’energia viene trasportata attraverso una rete di trasmissione a grande distanza e ad alta tensione, per poi essere trasformata in media/bassa tensione per entrare nella rete di distribuzione che fa parte della fase successiva. Terna SPA si occupa del 99,7% della trasmissione elettrica sul territorio nazionale.

  3. Distribuzione energia: è la fase in cui l’energia viene distribuita al cliente finale, quindi da alta tensione viene modificata in media/bassa tensione per ragioni di sicurezza in quanto l’energia viaggerà all’interno di una rete di distribuzione più vicina alle abitazioni e aziende fino a raggiungerle.

  4. Fornitura energetica: è la fase conclusiva del processo in cui viene venduta l’energia al cliente finale, quindi ci si occupa di tutti gli aspetti commerciali.

Per ogni fase operano diverse società, vi saranno:

  • società produttrici di energia
  • società di trasmissione (TERNA SPA)
  • società di distribuzione (tra cui E-distribuzione)
  • società di fornitura come Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale

Settore elettrico e gas: politica unbundling e debranding

Secondo la delibera decisa dall’ARERA le attività di distribuzione e vendita di energia elettrica e gas, se prima erano parte di un’unica società, ora devono separarsi e diventare due società distinte: una si occuperà solo di distribuzione e dei contatori, l’altra solo della vendita di energia. Questa separazione funzionale è detta politica unbundling.

Inoltre, la politica di debranding, trattata dalle direttive europee 2009/72/CE e 2009/73/CE, recepite in Italia con il decreto legislativo 93/11, prevede anche l’obbligo della separazione del marchio e delle politiche di comunicazione tra azienda distributrice e azienda fornitrice di energia. Quindi le due aziende devono utilizzare marchi, canali e spazi commerciali ben distinti.

Queste politiche sono state varate per consentire una più alta trasparenza, una minor confusione e promuovere una maggior concorrenza.

E-distribuzione è Enel?

Se ci domandiamo se E-distribuzione è Enel, bisogna ricordare che entrambe fanno parte dello stesso gruppo (Enel Group), ma sono due società differenti.

Naturalmente le tre società hanno compiti e responsabilità diverse ed è importante capire quali sono le rispettive mansioni per contattare l’azienda giusta a seconda dell’esigenza.

Chiama ora per tutte le informazioni utili!

02 94 75 67 37

Info

E-distribuzione cosa fa e di cosa si occupa

e distribuzione ruoloCome puoi aver capito, E-distribuzione rientra nella 3° fase, quella della distribuzione energetica e in Italia attualmente è la maggior società distributrice di energia elettrica. Ma l’azienda, non si occupa solo della distribuzione ma anche di altre attività.

Vediamole insieme nel dettaglio.

Trasporto energia

Per trasporto di energia si intende che dalla rete di trasmissione ad alta tensione, l’energia giunge alla rete di distribuzione di media/bassa tensione, la quale collegata alle varie abitazioni le rifornirà di elettricità.

distributori di energia però non vanno confusi con i fornitori di energia. Nel gruppo Enel ci sono due società fornitrici:

  • Enel Energia, che vende in mercato libero
  • Servizio Nazionale Elettrico, che vende per i clienti nel mercato tutelato quindi con prezzi stabiliti dall’Autorità ARERA dello stato.

In poche parole, le ultime due società nominate, non si occupano della distribuzione di energia, ma sono i cosiddetti fornitori/gestori, cioè coloro che si occupano di vendere l’energia ai clienti finali così da permettere il rifornimento energetico a case, aziende, negozi e così via.

Questa distinzione è importante da capire perché mentre si ha la possibilità di scegliere da chi acquistare energia, quindi il proprio fornitore, non si può fare altrettanto per il distributore. Questo infatti, viene scelto dallo stato secondo concessioni territoriali perciò ognuno ha un distributore locale che non può scegliere.

E-distribuzione lettura contatore

Le aziende distributrici si occupano anche della lettura dei contatori, difatti il tuo contatore è di proprietà del tuo distributore locale.

Per questo motivo, è compito di quest’ultimo anche l’installazione del contatore, perciò puoi rivolgerti direttamente al tuo distributore se intendi installare un contatore senza bisogno di rifornimento energetico immediato, in caso contrario dovrai stipulare un contratto di fornitura con un gestore e questo contatterà il tuo distributore per montare il contatore.

Comunicazione dei consumi al fornitore

comunicazione dei consumi La lettura del contatore, come abbiamo visto, viene eseguita dai tecnici dell’azienda distributrice di energia nella tua zona, almeno una volta all’anno. Dopo la lettura spetta sempre al distributore comunicare i dati raccolti dal contatore, riguardo i consumi energetici, al fornitore da te scelto.

Questa operazione viene eseguita per fare una stima dei tuoi consumi e comunicarti quanto dovrai pagare per l’anno successivo. Certamente, se l’anno successivo hai consumato meno di quanto previsto, i soldi vengono rimborsati.

Riparazione contatore e allaccio E-distribuzione

In caso di contatore guasto o per altre problematiche al contatore colui che interviene è sempre il tuo distributore.

Inoltre, rientra nelle mansioni del distributore e quindi di E-distribuzione anche l’allacciamento. L’allaccio elettrico o di gas non è altro che l’operazione con la quale si collega la tua utenza con la rete di distribuzione locale.

Perciò se hai problemi con il contatore, hai bisogno di informazioni o hai appena comprato casa e necessiti di un allacciamento senza sottoscrizione di fornitura vai alla pagina E distribuzione contatti.

Chiama per saperne di più!

Info

Redactor

Written by gaiav

Aggiornato su 14 Set, 2020

Commenti

star star star star star

Per saperne di più sul nostro processo di controllo e pubblicazione delle valutazioni