Energia rinnovabile pale eoliche

Pasquale Arrichiello

Discutiamo di un tema green, le energie rinnovabili, il rispetto per la natura ed i benefici economici

Negli ultimi anni una sempre maggiore sensibilità verso la natura sta attraversando soprattutto le fasce di popolazione più giovani, per questo motivo nel seguente articolo ci occuperemo di energie rinnovabili, ed affronteremo dunque un tema “green”. La salute del nostro pianeta è infatti fondamentale per la nostra vita, sono decenni che sfruttiamo le risorse della Terra senza curarci adeguatamente dello stato di salute della stessa, ed ecco il perché del seguente articolo. Di seguito analizzeremo i principali tipi di energie rinnovabili e presenteremo ai lettori anche i vantaggi economici delle stesse.

esempi di pale sfruttate per produrre energia eolica
esempi di pale sfruttate per produrre energia eolica-Alfo Medeiros-pexels.com

Le energie rinnovabili, un discorso generale

Le energie rinnovabili rappresentano un insieme di risorse per generare energia da fonti disponibili teoricamente in modo illimitato o che si rigenerano più velocemente di quanto vengano consumate. Solitamente, si contrappongono alle energie fossili, le cui riserve sono limitate e non rinnovabili nell’arco delle scale temporali umane, come il carbone, il petrolio e il gas naturale. Al contrario, le energie rinnovabili provengono da fonti come la luce solare e il vento, che sono teoricamente inesauribili per l’umanità.

A volte, le energie rinnovabili sono anche denominate “energie verdi” o “energie pulite”, sebbene tali termini siano impropri. Infatti, pur presentando spesso vantaggi ecologici, non sono necessariamente “verdi” o “pulite” nel senso che possono avere anche impatti ambientali significativi. Per queste motivazioni anche le energie rinnovabili, o meglio, le aziende che si occupano della fabbricazione di impianti fotovoltaici, ad esempio, devono seguire delle regole che diminuiscono al minimo l’impatto che la loro produzione industriale ha sull’ambiente.

Alcuni esempi di energie rinnovabili

Il primo tipo di energia rinnovabile che presentiamo oggi è ovviamente quella solare, forse la più conosciuta al mondo. Questo genere di energia rinnovabile deriva direttamente, come dice il nome, dall’assorbimento della radiazione solare. Attraverso appositi sensori, viene catturata l’energia proveniente dai raggi solari e successivamente utilizzata secondo due modalità principali. La rima modalità è detta “Solare fotovoltaica” (pannelli solari fotovoltaici): la radiazione solare è catturata per produrre energia elettrica. La seconda è quella “Solare termica” (riscaldamento solare, riscaldamento dell’acqua, pannelli solari termici): il calore derivante dai raggi solari viene assorbito e trasformato in calore, meno frequentemente, anche in energia elettrica.

Per quanto riguarda l’energia eolica, l’energia cinetica del vento viene sfruttata per far funzionare un generatore che produce elettricità. Ci sono vari tipi di energia eolica rinnovabile, come le turbine eoliche onshore, offshore e galleggianti, ma il principio di base rimane generalmente lo stesso per tutte queste forme di energia rinnovabile. Ultimo ma non per importanza, è il sistema che sfrutta l’energia cinetica dell’acqua, proveniente da fiumi, dighe, correnti oceaniche e maree, che viene utilizzata per azionare le turbine che generano elettricità. Ricordiamo ai lettori che anche le energie marine sono incluse nelle energie idro-elettriche.

Pannelli solari e pala eolica
Pannelli solari e pala eolica-Pixabay-pexels.com

I benefici economici del green

In linea di principio, l’energia rinnovabile può contribuire a migliorare la sicurezza energetica riducendo la dipendenza dei paesi dalle importazioni di combustibili fossili. Le fonti energetiche rinnovabili tendono ad essere più diverse geograficamente, il che riduce il rischio di interruzioni nella fornitura. Ad esempio, l’energia solare, eolica e idroelettrica può essere prodotta localmente. Questo significa che i paesi possono fare affidamento sulle risorse energetiche locali anziché sulle importazioni di combustibili fossili per soddisfare il loro fabbisogno energetico. Di conseguenza, si può ridurre la vulnerabilità alle fluttuazioni dei prezzi dei combustibili fossili nei mercati globali.

I paesi che dipendono pesantemente dalle importazioni di energia possono trovarsi ad affrontare sfide legate alla sicurezza energetica, come la scarsità di approvvigionamento o l’aumento dei prezzi. L’utilizzo dell’energia rinnovabile offre un’alternativa all’importazione di energia, contribuendo a rafforzare la sicurezza energetica delle nazioni che non dipenderebbero più da un’unica fonte di energia elettrica, quella fossile.