Risparmio energetico: che cosa è?


Sommario Risparmio energetico per famiglie e imprese. Scopri cosa puoi fare per risparmiare energia elettrica e gas, aiutare l’ambiente e avere bollette meno care. Chiamaci per scoprire le migliori offerte del momento

Per risparmio energetico si intende l’insieme di tutte quelle pratiche volte a ridurre i consumi dell’energia elettrica e, di conseguenza, a diminuire l’inquinamento necessario per la sua produzione.

  • Da un lato, i consumatori sono sempre stati interessati a ridurre i propri consumi di energia elettrica al fine di ricevere bollette della luce meno care.
  • Tuttavia, negli ultimi vent’anni, con la crescente consapevolezza e sensibilizzazione riguardo ai temi dell’ambiente, il risparmio energetico >ha assunto anche una connotazione etica e morale.

Nella società contemporanea ridurre i propri consumi di energia elettrica non significa solo risparmiare, ma anche aiutare il nostro ecosistema limitando l’emissione di CO2 delle compagnie produttrici di energia elettrica.

energia verdeCiò ha notevolmente ampliato la varietà degli attori coinvolti oggi nel risparmio energetico. Non solo i cittadini sono sempre alla ricerca di nuovi ed efficaci metodi per risparmiare sulle proprie bollette, ma anche le compagnie fornitrici di energia elettrica sono interessate a offrire incentivi e opportunità ai propri clienti per farli risparmiare. E, a un livello ancora più ampio, i governi statali adottano sempre più spesso politiche volte a favorire i comportamenti virtuosi dei cittadini.

Infine, consci dell’importanza cruciale della questione, organizzazioni statali e internazionali finanziano ricerche per individuare sempre nuove tecnologie che possano facilitare e semplificare queste operazioni.

Insomma, il risparmio energetico è una realtà solida, cruciale e sempre in evoluzione nel mondo moderno.

Qual’è il costo dell’elettricità in kWh? E che cos’è il PUN.

In questo articolo forniremo una breve guida alle metodologie più popolari ed efficaci per il risparmio energetico presso le nostre abitazioni.

Risparmio energetico attivo o passivo

Convenzionalmente, il risparmio energetico può essere attivo o passivo.

Le azioni che possono essere messe in pratica dai consumatori per il risparmio energetico sono tante:

  •  da piccoli accorgimenti e attenzioni nella nostra vita quotidiana, come spegnere le luci quando si cambia stanza,
  • a interventi di natura strutturale, importanti e costosi, come l’implementazione di un impianto fotovoltaico presso la nostra abitazione.

Dunque, viene definito risparmio energetico passivo l’insieme di quelle azioni intraprese al fine di ridurre i consumi di energia elettrica e gas. Ad esempio, per mantenere intatte le nostre abitudini ma consumare meno elettricità possiamo decidere di sostituire tutte le lampadine della nostra casa con modelli a tecnologia LED.

luci LEDInfatti, questa tipologia di illuminazione ha effetti anche più performanti rispetto a quelle basati su vecchie tecnologie e, a fronte di una piccola spesa, si può ottenere un risparmio in bolletta consistente e duraturo.

Un altro esempio di risparmio energetico passivo è la coibentazione della propria abitazione. In questo modo, la casa sarà meglio isolata rispetto all’esterno e il calore verrà efficacemente trattenuto dalle pareti.

Allora, non sarà più necessario riscaldare i locali come prima e, di conseguenza, potremo tagliare con successo il consumo di gas metano, l’anidride carbonica emessa dalle centrali per la sua produzione e i costi della nostra bolletta.

Risparmio energetico attivo:

Invece, per risparmio energetico attivo si intendono tutte le azioni volte alla produzione di energia elettrica o alla generazione di riscaldamento attraverso fonti di energia rinnovabile. In tal modo, l’utente è completamente autonomo dalle grandi centrali di produzione di elettricità e di gas.

Lo sforzo iniziale per l’implementazione di questi sistemi è consistente: in termini di tempo, di ingombro e di denaro investito. In cambio, il consumatore otterrà il ritorno sul proprio investimento non dovendo più pagare per l’energia elettrica, per il riscaldamento della propria casa e per l’acqua calda sanitaria.

Inizia adesso a risparmiare energia, chiama gratis al:

02 94 75 67 37

Info

Quale impianto di riscaldamento conviene scegliere? Scopri se è meglio il termosifone elettrico o in ghisa, e come scegliere le valvole termostatiche.

Alcuni esempi di risparmio energetico

Per concludere, ecco alcuni esempi di risparmio energetico.  Vediamo, qui, brevemente alcuni ambiti e settori in cui le moderne tecnologie offrono ai consumatori la possibilità di scelte oculate, intelligenti ed ecosostenibili.

Riscaldamento edifici

Le tecniche edilizie sono progredite molto negli ultimi decenni. I muri stessi delle nostre case possono oggi essere costruiti o modificati in modo da isolare in maniera ancora più efficiente l’ambiente esterno da quello interno.

  • Quando si sta cercando una nuova casa è importante sapere che i locali caratterizzati da una classe energetica alta, benché più costosi, abbasseranno notevolmente i consumi e i costi necessari per il riscaldamento.
  • Vi ricordiamo di tenere ben a mente i costi relativi alla caldaia elettrica e del boiler elettrico.
  • In una casa con una buona capacità di trattenere il calore all’interno dell’ambiente può anche non essere necessario l’utilizzo del riscaldamento a gas e guardare, invece, a soluzioni, in alcuni casi, più economiche come le stufe elettriche o le pompe di calore.

Elettrodomestici a basso consumo

consumo elettrodomesticiMan mano che le esigenze dei consumatori aumentano è necessario un numero sempre maggiore di elettrodomestici nelle nostre case. Per contenere i costi delle bollette dell’energia è opportuno orientarsi fin da subito alla scelta di elettrodomestici a basso consumo, caratterizzate da una categoria energetica alta.

  • In questo modo sarà possibile azionare contemporaneamente un numero maggiore di elettrodomestici senza dover richiedere al proprio fornitore un aumento della potenza disponibile della fornitura.
  • Infine, un altro comportamento virtuoso che gli utenti di energia elettrica possono adottare è quello di rivolgersi a fornitori che garantiscono ai propri clienti energia al 100% proveniente da fonti rinnovabili.

Leggi gli articoli correlati su come scegliere e quanto consumano il condizionatore migliore, la miglior cucina a induzione e il termoventilatore.

A tale scopo, il portale delle offerte dell’Autorità, in cui è possibile essere informati sulle ultime tariffe proposte dai fornitori, consente di identificare e filtrare dai risultati solo le offerte luce con energia verde.

Scopri come risparmiare sull’energia, chiama gratis!

Info

Redactor

Scritto da CarolinaD

Aggiornato su 8 Apr, 2021