Tre prese di corrente

Pasquale Arrichiello

Come ricaricare i propri dispositivi in un altro paese senza un adattatore?

All’interno di questo articolo discuteremo di un metodo particolarmente efficace per ricaricare i propri dispositivi in altri paesi quando non si ha con noi un adattatore. Prima di un viaggio, infatti, può capitare di scordare di acquistare un adattatore che ci permetta di utilizzare il nostro caricabatteria all’interno di un’altra nazione. Le prese, infatti, non sono uniche, ne esistono di centinaia di tipi diversi, ed ogni paese sceglie autonomamente di adottarne un tipo specifico.

In Italia, ad esempio, le prese presentano nella stragrande maggioranza dei casi solo due o tre fori orizzontali o verticali all’interno dei quali inserire la spina, ma ciò non si ha nel Regno Unito o negli Stati Uniti. Nel primo, infatti, le prese sono solitamente dotate di tre fori, ed il nostro caricabatteria italiano semplicemente non funzionerà senza adattatore. Ma dunque, come fare a rimediare? Risulta possibile caricare il cellulare senza acquistare un adattatore specifico? Rispondiamo a queste domande di seguito.

Esempio di una classica presa italiana
Esempio di una classica presa italiana-Markus Spiske-pexels.com

Un piccolo trucchetto per far funzionare le prese inglesi

Le prese inglesi, come detto poco fa, presentano tre fori ed un piccolo interruttore che ci permette di permettere o meno al flusso di corrente di circolare, esattamente come per le nostre ciabatte che ospitano più prese. Se provassimo ad inserire solo due denti all’interno di una presa britannica ci accorgeremmo che questa non funzionerà, è infatti necessaria una pressione sul terzo foro, quello che solitamente è in plastica, per permettere alla presa di far passare corrente, come fare dunque?

Uno dei metodi più efficaci è quello di utilizzare un comunissimo bastoncino cotton fioc. Piegando quest’ultimo quasi a formare una U, infatti, avvicinando le due “testine”, potremmo infilarlo all’interno del terzo foro rettangolare finché non sentiremo una sorta di click. Quando sentiamo questo specifico suono è fatta, la presa di corrente consentirà al vostro dispositivo di caricare, e non vi servirà nessun tipo di adattatore per prese inglesi.

Presa elettrica con tre fori
Presa elettrica con tre fori-Kenny Ginapp-pexels.com

L’importanza degli adattatori

La strategia appena menzionata non è applicabile a tutte le tipologie di prese esistenti, quindi è fondamentale, prima di intraprendere un viaggio, informarsi sul tipo di adattatore necessario. Anche quando due paesi condividono lo stesso voltaggio, le loro prese elettriche potrebbero presentare forme diverse. Gli adattatori consentono di adattare le spine in base alle varie configurazioni delle prese nei diversi paesi, ma è importante notare che non modificano la tensione elettrica in uso.

Risulta dunque altamente consigliato acquistare un adattatore specifico per il paese in cui scegliamo di dirigerci o di comprare degli adattatori universali, facilmente reperibili anche online, che permettono di ricaricare i nostri dispositivi con ogni tipo di presa ed in ogni paese del globo. Personalmente, consiglio sempre e comunque di conservare il caricabatterie e l’adattatore universale nel bagaglio a mano per garantire che siano facilmente accessibili. Lasciando i dispositivi nel bagaglio a mano, infatti, possiamo prenderli molto più comodamente se necessitiamo di caricare il cellulare o il pc, soprattutto durante dei lunghi viaggi.