Android Auto

Luca Petrone

Chiamate Wi-Fi: ecco cosa sono e come funzionano

Hai sentito parlare delle chiamate Wi-Fi, ma non sei sicuro di come funzionino? O, cosa ancora più importante, come attivarle? Esploreremo tutto ciò che devi sapere sulle chiamate tramite Wi-Fi. Tutti i dispositivi Apple e Android supportano le chiamate Wi-Fi, consentendo di effettuare chiamate senza utilizzare il tuo fornitore di servizi telefonici come intermediario.

Questa è un’ottima soluzione per ottenere chiamate di alta qualità, soprattutto in ambienti chiusi. Con l’evoluzione del lavoro remoto, le chiamate Wi-Fi diventano sempre più rilevanti. La parte migliore è che, se disponi di una forte copertura di rete Wi-Fi, puoi comunicare con il tuo team utilizzando i sistemi di HD Voice su un sistema telefonico basato su cloud. A differenza del servizio cellulare tradizionale, HD Voice offre una qualità del suono e una chiarezza molto superiori, diventando essenziale per qualsiasi team.

Le chiamate Wi-Fi rappresentano un servizio davvero notevole che permette agli utenti di effettuare e ricevere chiamate attraverso una connessione Internet wireless anziché affidarsi a un segnale cellulare satellitare tradizionale.

Gli utenti di smartphone possono sfruttare le chiamate Wi-Fi per comunicare e inviare messaggi dai loro dispositivi in luoghi in cui la ricezione del segnale cellulare potrebbe essere debole.

Questo termine si riferisce comunemente alle chiamate effettuate tramite dispositivi mobili, in contrasto con gli SMS. Il servizio è generalmente disponibile su dispositivi Android e iOS, offrendo un’esperienza utente del tutto simile alle chiamate tradizionali.

Di default, le chiamate Wi-Fi utilizzano una connessione Wi-Fi anziché i dati mobili dell’utente. Molte persone sono già familiari con un processo simile quando utilizzano Wi-Fi per inviare messaggi SMS. Inoltre, il termine “chiamate Wi-Fi” può anche fare riferimento all’utilizzo di computer e dispositivi mobili per effettuare chiamate vocali tramite Wi-Fi a numeri di telefono attraverso app e servizi web specializzati.

Alcune persone scelgono quest’opzione per evitare di pagare i costi del servizio telefonico tradizionale. Alcune app consentono agli utenti di utilizzare gratuitamente un numero reale per le chiamate in entrata, e i fornitori di servizi telefonici hanno implementato la funzionalità di chiamate Wi-Fi per mantenere i propri clienti.

Cellulare - Foto di Lisa Fotios/ Pexels.com
Cellulare – Foto di Lisa Fotios/ Pexels.com

Le chiamate Wi-Fi presentano alcuni svantaggi, come la possibilità di interruzioni della rete e altri problemi associati alla tecnologia VoIP. Questi inconvenienti possono risultare in echi o ritardi durante le chiamate, soprattutto se la connessione di rete è instabile. Questi problemi possono influenzare anche le videochiamate effettuate tramite Wi-Fi. Un altro aspetto da considerare è che le chiamate Wi-Fi potrebbero non essere la scelta ottimale in situazioni in cui la connessione Wi-Fi è sovraffollata o non affidabile, come negli aeroporti. In tali circostanze, una connessione cellulare potrebbe essere più stabile e affidabile.

Un vantaggio delle chiamate Wi-Fi è che possono contribuire a prolungare la durata della batteria, poiché il dispositivo non deve cercare continuamente una rete cellulare disponibile. Tuttavia, il prezzo delle chiamate Wi-Fi può variare a seconda dell’operatore telefonico, e la disponibilità dell’opzione di abilitazione/disabilitazione delle chiamate Wi-Fi dipenderà dal dispositivo utilizzato.

Come attivare le chiamate Wi-Fi

Per abilitare le chiamate Wi-Fi su dispositivi Android, è possibile seguire i seguenti passaggi:

  1. Accedi all’area notifiche e seleziona le impostazioni del dispositivo.
  2. Cerca “chiamate Wi-Fi” nella barra di ricerca o controlla la sezione avanzata delle impostazioni Wi-Fi.
  3. Tocca l’opzione “Chiamate Wi-Fi” e attiva l’interruttore.

Per dispositivi Apple, è possibile seguire questi passaggi:

  1. Seleziona l’app Impostazioni > Telefono > Chiamate Wi-Fi.
  2. Attiva l’interruttore per abilitare le chiamate Wi-Fi.

Sia su dispositivi iOS che Android, potrebbe essere richiesto di inserire l’indirizzo di emergenza per le chiamate di emergenza. Se si utilizza Verizon come operatore telefonico, è importante verificare anche che l’impostazione HD Voice (o Chiamate avanzate su alcuni dispositivi) sia attivata.

Satellite di Space X
Satellite di Space X- SpaceX-pexels.com

Conclusione

Le chiamate tramite dati cellulare sono preferibili per le chiamate di emergenza, poiché emettono un ping sulle torri cellulari circostanti, consentendo ai servizi di emergenza di tracciare la posizione e instradare la chiamata al punto di risposta di pubblica sicurezza (PSAP) più vicino. Mentre le chiamate Wi-Fi possono essere effettuate anche in situazioni di emergenza, è fondamentale fornire verbalmente la posizione specifica all’operatore, poiché non vengono emessi ping sulle torri cellulari.

Per quanto riguarda la sicurezza delle chiamate Wi-Fi, è importante notare che quando si effettua una chiamata, l’operatore di telefonia mobile crittografa la voce. Questo processo avviene sia con una connessione Wi-Fi che con una rete cellulare, garantendo la sicurezza delle chiamate, anche se la rete Wi-Fi non è sicura o protetta da password.

Le chiamate Wi-Fi offrono diverse vantaggi, inclusa la possibilità di effettuare chiamate senza la necessità di un dispositivo con una scheda SIM o la vicinanza a un ripetitore di rete mobile cellulare. Questo le rende ideali per il personale mobile o remoto, consentendo loro di effettuare chiamate ovunque nel mondo al costo delle tariffe locali o senza costi aggiuntivi, utilizzando anche telefoni cloud quando si trovano in luoghi privi di copertura cellulare.