Bolletta luce: cosa sono gli oneri sistema?


Sommario Spesso capita che leggere una bolletta non è per niente semplice, viste le numerose voci e i differenti costi. In questa pratica guida potrai trovare tutte le informazioni necessarie per comprendere meglio cosa sono gli oneri di sistema in bolletta. Scopri di più!

Leggere la bolletta luce non è sempre facile senza una guida. Ad esempio cosa sono gli oneri di sistema? Questa guida “Bolletta luce: cosa sono gli oneri sistema?” si pone come una spiegazione chiara e semplice per aiutarvi a imparare a leggere la bolletta della luce.

Nonostante possa essere scritta in maniera apparentemente complessa, la bolletta luce non deve essere un mistero: basta conoscere tutte le definizioni per poterla comprendere (vedi: bolletta luce oneri sistema). Infatti, non tutti sanno che lo schema della bolletta è sempre lo stesso, a prescindere dal fornitore, perché stabilito dall’ARERA

Entriamo quindi nel dettaglio della voce di spesa oneri di sistema bolletta luce.

Bolletta luce spese per oneri di sistema

Bolletta luce oneri di sistema cosa sono? La voce Spesa per Oneri di Sistema è – andando in ordine – la terza delle tre voci di spesa principali, dopo la Spesa per la Materia Energia e la Spesa per il Trasporto e la Gestione del Contatore. Dal momento che rappresenta una parte consistente del totale in bolletta, è naturale che gli utenti si chiedano cosa sono esattamente e quanto incidono sul totale netto.

Gli oneri di sistema vengono addebitati per coprire i costi legati al sistema elettrico, e ammontano al 21,8% del totale della bolletta. Vengono pagati da tutti i clienti domestici. Il costo degli oneri di sistema è al suo interno scomposto in molte voci diverse per luce e gas.

Prima di tutto è bene sapere che i costi di sistema sono stabiliti con cadenza trimestrale dall’ARERA (segnaliamo qui la pagina dedicata) e valgono sia per gli utenti del Mercato Libero che Tutelato.

Bolletta luce costi sistema: quanto incidono sul totale?

Per rispondere a quanto incidono sul totale della bolletta per l’energia elettrica, facciamo degli esempi:

  1. nel caso dell’utente domestico residente, inquadrato in regime di Maggior Tutela, con una bolletta intorno agli 85€, la Spesa per Oneri di Sistema ammonta a circa 18€ più Iva. Incide quindi per una percentuale di circa il 22% del totale.
  2. l’utente domestico non residente, invece, per lo stesso consumo bimestrale si vede recapitare una bolletta di circa 120€, di cui circa 40€ più iva sono da corrispondere per gli oneri di sistema, che incidono così per il 38%.

A cosa è dovuta questa differenza? Dipende dal fatto che a partire dal 2017 gli utenti domestici non residenti pagano una quota fissa per oneri di sistema di 135€ all’anno, non prevista per gli utenti residenti. A parità di consumi, gli oneri di sistema degli utenti non residenti sono perciò più cari di 11,25€ più iva per ogni mese fatturato, rispetto all’equivalente bolletta dell’utente residente.

Vi chiederete a questo punto a cosa è destinata questa voce di spesa, cioè per quale motivo viene richiesto di pagare gli oneri del sistema. Chiariamo subito anche questo punto.

Vuoi sapere come risparmiare sulla tua bolletta luce? Già 560.000 clienti in Europa si fidano di noi!

02 94 75 67 37

Info

Bolletta luce: perché si pagano gli oneri di sistema?

bolletta luce oneri di sistema A cosa sono destinati gli introiti derivati dagli oneri di sistema?

La quota fissa di 135€ a carico degli utenti non residenti è interamente destinata ai cosiddetti “Incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate”.

Anche la maggior parte dell’importo di questa voce richiesta ai residenti (oltre il 75%) sovvenziona sempre le fonti di energia rinnovabili (principalmente il fotovoltaico). Percentuali minori vanno all’industria e allo smaltimento del vecchio nucleare, fino agli aiuti per gli utenti disagiati.

Nota: fino al 2015 i costi inclusi in questa voce rientravano nella voce più generale “Spesa per Servizi di Rete”, che con la Bolletta 2.0 in vigore dal 1 Gennaio 2016 è stata poi scorporata nelle due voci “Spesa per Oneri di Sistema” e “Spesa per il trasporto e la gestione del contatore”. 

Tutto sulla bolletta

Oltre alle varie voci della bolletta, è importante essere a conoscenza di:

Vediamo quindi il dettaglio delle voci di questa spesa.

Bolletta luce oneri sistema: dettaglio delle voci

Ecco in dettaglio le singole componenti di costo che – sommate tra loro – vanno a costituire l’importo della voce “Spesa per Oneri di Sistema”, con le rispettive percentuali:

  • 77,0% Incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate (componente A3)
  • 12,5% Agevolazioni alle industrie manifatturiere ad alto consumo di energia (Ae)
  • 4,1% Promozione dell’efficienza energetica negli usi finali (UC7)
  • 2,7% Oneri Nucleari (Decommissioning nucleare) (A2)
  • 1% Compensazioni per le imprese elettriche minori (UC4)
  • 1% Sostegno alla ricerca di sistema (A5)
  • 0,8% Agevolazioni tariffarie riconosciute per il settore ferroviario (A4)
  • 0,6% Oneri per il bonus elettrico (As)
  • 0,3% Compensazioni territoriali agli enti locali che ospitano impianti nucleari (MCT)

Vediamo, come accennato poco prima, che la più importante è riservata alle fonti di energia rinnovabile (assorbe il 77% del totale e significa che per ogni ogni euro pagato per oneri di sistema, 77 centesimi sono destinati a incentivi per le fonti rinnovabili e assimilate).

Le voci principali

Nota: le voci di spesa “Materia Energia” e “Trasporto e Gestione del Contatore” si riferiscono a costi sostenuti per consentire l’erogazione del servizio, paragonabili a quel genere di costi che ogni impresa commerciale dovrebbe imputare al cliente finale per non andare in perdita.

Al contrario, la voce di spesa per gli oneri su bolletta luce aggrega costi di natura diversa, più simili a imposte vere e proprie in quanto destinati ad attività che non sono collegate direttamente al servizio fornito al cliente, ma rivolte piuttosto all’interesse generale della collettività, come lo sviluppo dell’energia rinnovabile.

 

Scopri come risparmiare in bolletta! Chiama ora i nostri esperti!

Info

Redactor

Scritto da gaiav

Aggiornato su 30 Mar, 2021