Cos’è l’indice PFOR, quanto vale e come incide in bolletta?

Sommario: Scopri cos’è l’indice PFOR, che descrive l’andamento del mercato del gas in Italia.

Avete sentito nominare l’indice PFOR, ma non sapete quale connessione abbia con la vostra bolletta del gas?

Innanzitutto, per comprendere il costo relativo alla vostra fornitura, è necessario conoscere le voci di spesa che compongono l’importo totale fatturato. Ciò vi permetterà di capire su quale specifica componente si gioca il risparmio economico.

Però, non è facile districarsi tra accise, acronimi e quote fisse se non si ha dimestichezza con il funzionamento del mercato energetico. Ecco perchè informarvi su come funziona la lettura della bolletta del gas, vi renderà più semplice questo compito.

Anche il progetto “Bolletta 2.0” introdotto nel 2016, si propone di fornire più consapevolezza agli utenti finali, definendo i principi per la trasparenza delle bollette per i consumi di elettricità e gas.

In questo articolo, scopriamo che cos’è l’indice PFOR gas e come incide sul prezzo finale della fornitura.

Indice PFOR, il significato del termine

Innanzitutto, vediamo che cosa significa il termine PFOR.

Il significato del termine PFOR

Il PFOR indica la copertura dei costi di approvvigionamento del gas naturale e viene pubblicato dall’Autorità di Regolazione per Energia Rete e Ambiente, prima dell’inizio di ciascun trimestre dell’anno.

Quindi, il prezzo del gas per il servizio di tutela viene aggiornato periodicamente, secondo le quotazioni del maggior mercato all’ingrosso europeo, che si chiama TTF. Il valore PFOR varia in base all’andamento della domanda e dell’offerta.

Valore Indice PFOR 1° trimestre 2021: la percentuale di incidenza in bolletta

Una volta analizzate le quattro voci principali che compongono la vostra bolletta del gas, scopriamo il PFOR del 1° trimestre 2021 e la sua percentuale di incidenza.

Il PFOR ARERA 2021, valido per il secondo trimestre, è pari a 0,176650 €/Smc.

Mentre nel primo semestre del 2021 il valore dell’indice PFOR era pari a 0,150864 €/Smc.

La composizione percentuale del costo totale della bolletta, secondo i dati ARERA, per il cliente domestico in maggior tutela, con un consumo di gas di 1400 metri cubi annui, è la seguente:

  • la materia gas naturale rappresenta il 36,28%
  • il trasporto e la gestione del contatore costituiscono il 19,48%
  • gli oneri di sistema equivalgono al 4,55%
  • le imposte e l’IVA sono pari al 39,69%

Quindi, l’approvvigionamento della materia prima insieme alla tassazione, rappresentano le componenti più rilevanti che incidono sull’importo totale da pagare.

Il valore dell’indice PFOR 2020

Ora, diamo uno sguardo al valore PFOR dell’indice per l’anno 2020, per sottolineare come l’indice sia variabile e soggetto anche ad oscillazioni stagionali.

Infatti, nel periodo invernale nel quale si registra un maggior consumo di gas per via del riscaldamento, il prezzo della materia prima tende ad aumentare.

Valore indice PFOR €/Smc Periodo di riferimento 
0,178314 Da gennaio a marzo 2020
0,101028 Da aprile 2020 a giugno 2020
0,062715 Da luglio 2020 a settembre 2020
0,122716 Da ottobre 2020 a dicembre 2020

Nonostante il vostro contatore misuri il gas in metri cubi, quest’ultimo in bolletta viene fatturato in Smc, ovvero standard metro cubo.

Ciò avviene perchè durante la fase di distribuzione, la materia prima è soggetta a modifiche di temperatura e volume, in base alle diverse aree geografiche. Quindi, questa conversione permette di avere dati uniformi per tutto il territorio nazionale.

Ora che sappiamo quanto la quotazione PFOR influenzi il prezzo finale della vostra bolletta, scopriamo quali sono tutte le componenti di quest’ultima.

Attiva i migliori contratti gas sul mercato

02 94 75 67 37

Info

Le voci di spesa della bolletta gas

La bolletta del gas si compone di quattro voci principali di spesa relative a:

  1. materia naturale gas
  2. trasporto e gestione del contatore
  3. oneri di sistema
  4. imposte e IVA

Ora, vediamo nel dettaglio, cosa è incluso nelle singoli voci.

Materia naturale gas

La spesa per la materia gas naturale è l’importo che corrisponde alle attività che il venditore svolge per la fornitura del gas all’utente finale. Questa voce comprende le seguenti componenti:

  • il costo previsto per l’acquisto della materia prima, poi rivenduta al dettaglio
  • la copertura rischi commerciali
  • il costo per l’attività di gestione commerciale dei clienti

Infine, il prezzo per la materia naturale gas è composto da:

  • una quota fissa su base annua, che si paga per avere un punto di consegna attivo, anche in assenza di consumi
  • una quota energia, in euro/Smc, che equivale all’importo dovuto in base al vostro consumo

Nel mercato di maggior tutela, il costo per la materia gas naturale viene definito dall’ARERA. Invece, nel mercato libero, il prezzo è stabilito direttamente dal venditore nel contratto di fornitura proposto.

Dunque, per risparmiare sul costo della vostra bolletta, è bene confrontare la spesa per la materia naturale gas proposta dalle singole offerte dei gestori del mercato libero.

Trasporto e gestione del contatore

La seconda voce che costituisce la vostra bolletta è quella relativa alla spesa per il trasporto e la gestione del contatore, affinché il venditore possa consegnare all’utente il gas.

Infatti, questo importo equivale al costo per il trasporto del gas, sia a livello nazionale che locale, fino al contatore del cliente e relativa lettura.

Anche questa tariffa, è aggiornata trimestralmente dall’Autorità e comprende una quota fissa ed una variabile.

Oneri di sistema

Gli oneri di sistema, sono gli importi fatturati, che servono alla copertura delle spese relative ad attività di interesse generale per il settore gas.

Ad esempio, lo sviluppo di progetti a sostegno del risparmio energetico, di fonti rinnovabili e reti di teleriscaldamento. Le spese per gli oneri sono pagate da tutti gli utenti che usufruiscono della fornitura gas.

Questa voce comprende le seguenti componenti:

  • risparmio energetico
  • compensazione dei costi di commercializzazione
  • recupero oneri di morosità
  • bonus gas, pagato solo dai condomini con uso domestico

Generalmente, le tariffe degli oneri di sistema, vengono revisionate ogni trimestre dall’ Autorità ed includono una quota fissa ed una variabile.

Imposte ed IVA

L’ultima componente della bolletta gas comprende le imposte e l’IVA. Scopriamo i dettagli delle voci:

  • l’accisa si applica alla quantità di gas utilizzata. Con il superamento di specifiche soglie di consumo, chiamate scaglioni, aumenta l’aliquota
  • l’addizionale regionale, applicata al gas consumato, è stabilita autonomamente da ogni regione
  • l‘IVA per gli usi civili è pari al 10% per i primi 480 metri cubi annui di gas consumati, al 22% per i restanti e le quote fisse

Le tasse costituiscono la voce di spesa più significativa della bolletta del gas.

Il mercato del gas: come funziona MGAS?

Scopriamo come funziona il mercato del gas, che si chiama MGAS.

Il mercato del gas naturale è gestito da GME, ovvero il Gestore dei Mercati Energetici. Gli operatori ammessi, operano in un punto di scambio virtuale chiamato PSV, acquistando e vendendo quantitativi di gas.

L’MGAS è suddiviso nelle seguenti sezioni:

  • mercato del gas a pronti, definito MPGAS
  • mercato a termine del gas, denominato MT-GAS

Quindi, attraverso le trattative tra i venditori e gli acquirenti di gas, si delinea il prezzo all’ingrosso della materia prima.

Come risparmiare sulla bolletta del gas?

Vediamo in conclusione, quali sono gli elementi da tenere in considerazione per risparmiare sulla bolletta del gas:

  • il confronto, nelle offerte di fornitura del mercato libero, della spesa per la materia gas naturale. Infatti, come abbiamo visto, essa rappresenta l’unica componente della bolletta, sulla quale il fornitore ha la facoltà di stabilire liberamente la tariffa da applicare
  • la valutazione della convenienza dei contratti a prezzo fisso, in cui la componente gas viene mantenuta fissa per un determinato periodo di tempo
  • i requisiti per accedere alle agevolazioni economiche previste dalla legge, come il bonus gas

Chiamaci per attivare un contratto gas migliore e risparmiare sulle bollette

Info

Se desiderate, potete consultare l’adeguamento della normativa nazionale in merito alla sicurezza dell’approvvigionamento di gas, e l’aggiornamento del valore del codice PFOR trimestrale a questa pagina.

 

Redactor

Scritto da paoloa

Aggiornato su 10 Mag, 2021