Che cos’è la domiciliazione postale o bancaria della bolletta?


Sommario Per pagare le bollette si possono scegliere due modalità: la domiciliazione postale e quella bancaria. In questa guida approfondiremo questi due aspetti, evidenziandone le differenze, i vantaggi e gli svantaggi di una soluzione e dell’altra, insieme a tutte le informazioni utili. Scopri di più!

Come tutti sanno, quando si parla di bolletta domiciliazione bancaria o postale con bollettino, si fa riferimento ad una libera scelta operata dal cliente che potrà decidere, in completa autonomia, in che modo pagare le bollette luce e gas. Ad esempio non tutti hanno il tempo e la voglia di affrontare lunghe code agli sportelli della posta per pagare le bollette. Per questo motivo oggi sono sempre di più quelli che decidono di richiedere la domiciliazione bancaria. In questo modo non si risparmia solo tempo prezioso, ma non si correrà nemmeno più il rischio di dimenticarsi di pagare le fatture luce e gas.

In passato non c’era altra scelta, ma oggi la l’opzione della bolletta a domiciliazione bancaria o postale con bollettino è possibile con quasi tutti i fornitori del libero mercato e con la maggior tutela.

Ricordiamo comunque che nel 2022 il mercato a maggior tutela, quello con le tariffe decise trimestralmente dall’Arera, cesserà definitivamente.

Cosa si intende per domiciliazione bancaria

Dunque quando si parla di domiciliazione bancaria si intende una operazione che permette l’addebito automatico sul conto bancario del cliente per il pagamento di spese periodiche. In sostanza mediante la domiciliazione il correntista darà mandato alla banca di addebitare in conto la somma dovuta in pagamento. Questa tipologia di pagamento è assolutamente trasparente e sicura. Inoltre la sua attivazione è completamente gratuita e si potrà richiedere direttamente al momento della stipula del contratto.

Di solito i fornitori luce e gas allegano alle bollette anche un modulo precompilato ad autorizzare l’addebito diretto del conto corrente. Quasi mai l’attivazione del RID (Rapporti Interbancari Diretti) comporta il pagamento di spese aggiuntive e commissioni d’incasso. Dopo l’attivazione della domiciliazione bancaria, il cliente potrà comunque decidere in qualsiasi momento la sospensione del servizio per una o più operazioni. Sarà sufficiente comunicare la propria decisione alla banca e questa provvederà all’addebito automatico sul conto corrente. Chiaramente per attivare la domiciliazione bancaria bisognerà essere dei titolari di un conto corrente bancario. Ma perché è così conveniente scegliere il pagamento con questo tipo di addebito?

Perché scegliere la domiciliazione bancaria

La stragrande maggioranza dei fornitori del libero mercato luce e gas permette ai clienti di attivare un contratto con domiciliazione bancaria senza problemi e anche di scegliere la modalità con cui ricevere la fatturazione. Infatti sarò possibile optare fra fattura cartacea o per posta elettronica.

Risulta sempre più conveniente valutare la domiciliazione bancaria per il pagamento delle bollette in quanto permette di godere di diversi vantaggi che non si hanno con il pagamento con bollettino postale classico. Ovviamente è anche possibile attivare la domiciliazione bancaria (tramite RID) in parallelo alla ricezione delle bollette per posta elettronica.

Ma quali sono concretamente i vantaggi della domiciliazione bancaria?

  1. Evitare lunghe code in posta o nei centri Sisal abilitati al pagamento bollette
  2. Avere l’addebito sul proprio corrente bancario o postale senza dover fare alcun tipo di operazione
  3. Approfittare di offerte molto vantaggiose riservate proprio a chi attiva la domiciliazione bancaria
  4. Risparmiare in bolletta fino a 12 euro all’anno sul costo del bollettino postale
  5. Non avere alcun deposito cauzionale al momento della sottoscrizione del contratto di fornitura (viene richiesto spesso e volentieri con il bollettino postale)

Se si sceglie un’offerta con domiciliazione bancaria, l’importo dovuto in fattura non verrà scalato subito dal conto corrente ma dovranno passare circa 10 giorni dal ricevimento della bolletta.

Per risparmiare sulla tua bolletta luce e gas, non aspettare! Chiama ora

02 94 75 67 37

Info

Il pagamento bollette con bollettino postale

domiciliazione bancaria e postale Chi non risulta titolare di un conto corrente o comunque non intende attivare la domiciliazione bancaria, potrà continuare a pagare le bollette con bollettino postale. Tuttavia il bollettino rientra tra i metodi cosiddetti tradizionali di pagamento delle bollette luce e gas. Quindi prevede un costo di commissione che può aumentare l’importo della bolletta rispetto al pagamento con RID bancario.

In ogni caso il bollettino postale si può pagare appoggiandosi al circuito delle Poste Italiane, anche se bisognerà però applicare una commissione pari a 1.50 euro. Si potrà eseguire il versamento anche con Postamat (gli sportelli Atm delle Poste Italiane) oppure con l’account Poste Italiane, ma anche in questo caso bisognerà pagare una commissione pari a 1 euro per ogni operazione.

Per evitare le code che purtroppo spesso contraddistinguono tutti gli sportelli postali, si potrà pagare con bollettino anche in altri luoghi fisici:

  • Ricevitorie Sisal Pay o assimilabili
  • Banche convenzionate

Nel caso delle ricevitorie Sisal Pay o altre assimilabili si pagherà però una commissione pari a 2 euro a operazione, in banca invece una commissione variabile di banca in banca.

Altre infromazioni sulla bolletta

Se si vuole essere informati ulteriormente sulle bollette, ecco delle guide consigliati relative allo stesso tema:

Altri metodi di pagamento che non prevedono il pagamento di commissioni

Come anticipato scegliere il pagamento con domiciliazione bancaria non prevede il pagamento di commissioni, ma non è l’unico modo per evitarle. Chi non volesse attivare il pagamento RID, potrà saldare le bollette luce e gas operando mediante il sito web del suo fornitore.

Infatti alcuni fornitori energetici mettono a disposizione dell’utente un’area clienti che permette il pagamento sicuro, e senza commissioni, delle utenze domestiche. Per fruire di questo servizio bisognerà essere registrati, così da accedere allo storico dell’utenza e risalire alle bollette ancora da saldare. Pagando tramite il sito web del fornitore, spesso e volentieri, le bollette vengono emesse in modo elettronico, con un conseguente risparmio di carta a tutto vantaggio dell’ambiente. Si tratta in sostanza dell’unica alternativa all’Addebito Diretto SDD su conto corrente che permette di saldare le bollette senza pagare commissioni.

Cosa si intende per SDD?

Quando si parla di SDD si fa riferimento al Sepa Direct Debit e dal 1° febbraio 2014 ha sostituito la domiciliazione su conto corrente (RID) per tutte le bollette luce e gas. Si tratta dello strumento di pagamento che consente al fornitore di disporre gli incassi in euro all’interno dell’area SEPA sulla base di un accorto preliminare tra creditore e debitore.

Chiama ora per la domiciliazione delle tue bollette, e per cambiare fornitore per un’offerta più conveniente. Già 560.000 clienti in Europa si fidano di noi!

Info

Redactor

Scritto da gaiav

Aggiornato su 30 Mar, 2021