Le ultime disposizioni ARERA per riinvio pagamento bollette

Al fine di gestire al meglio la situazione di crisi attuale, l’11 Marzo, ARERA ha provveduto alla pubblicazione di un documento in cui sollecita i vari fornitori di utenze domestiche e non a dare assoluta garanzia della continuità dei propri servizi ai suoi cittadini.

A tal proposito, i fornitori di luce e gas dovranno sottostare alle seguenti direttive fornite da ARERA:

  • le sospensioni di fornitura per morosità vengono rimandate;
  • la Cassa per i servizi energetici e ambientali istituisce un fondo, fino ad un miliardo, al fine di assicurare la sostenibilità degli interventi a favore degli utenti.

Il termine ultime di questa direttiva a favorire le famiglie ed imprese e’ segnata per il 4 Maggio.

offerte business

Chi beneficia di questo riinvio?

Come precedentemente specificato, la misura messa in atto da ARERA permette a tutti coloro che avevo in atto una procedura di sospensione delle utenze per morosità di poter continuare ad utilizzare i servizi di fornitura durante il periodo della quarantena.

Cosa succede per tali soggetti dopo il 4 Maggio?

Per quanto concerne il rinvio del pagamento, le condizioni specifiche varieranno in base al fornitore con cui si ha il contratto, nonostante ciò, i seguenti tre punti saranno sempre validi:

  1. nessun pagamento extra per versamento in ritardo
  2. le date delle bollette verranno prolungate
  3. nessun interesse sulla pagamento a rate delle utenze

Chi sono i soggetti interessati al blocco disposto da ARERA?

Il blocco della sospensione dei servizi per coloro i quali non hanno saldato il pagamento delle bollette, interesserà in particolare:

  • i clienti con contratti domestici, in bassa tensione;
  • i clienti domestici e non, cui consumo di gas sia inferiore a 200.000 sms/anno
  • i clienti domestici e non, che hanno stipulato un contratto per la fornitura dell’acqua. dettagli consumi fatturati

 

 

Redactor

Scritto da CarolinaD

Aggiornato su 2 Nov, 2020