Quali sono le competenze di Aeegsi

Vuoi sottoscrivere un vantaggioso contratto per le tue utenze domestiche?

Chiamata gratuita - Lunedì a venerdi - dalle 8:30 alle 19:00

Chiamaci per essere assistito dai nostri esperti

Info

Sommario Scopri l’evoluzione di Aeegsi, i suoi ruoli e obiettivi all’interno del mercato elettrico, tutti i modi per contattarla e le informazioni necessarie. Inoltre, potrai approfondire il tema del passaggio obbligatorio al Mercato Libero dell’energia elettrica.

Cos’è l’Aeegsi?

Aeegsi

E’ l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico istituita con la legge n.481 del 14 novembre 1995 avente lo scopo di regolamentare e controllare il mercato elettrico e del gas.

Con l’inserimento di nuove normative, le materie di competenza dell’Autorità energia e gas si sono ampliate includendo:

  1. la regolazione del sistema idrico con il decreto n.201/11
  2. funzioni in ambito di teleriscaldamento e teleraffreddamento con il decreto legislativo 4 luglio 2014 n. 102.
  3. Con il decreto 27 dicembre 2017, n. 205, viene aggiunta ad Aeegsi la competenza in materia di regolazione e controllo dei cicli di rifiuti.
  4. Con ques’ultima norma è stato stabilito un cambio di nome e Aeegsi diventa Arera ossia l’Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente.

In quali settori opera?

Per essere più chiari specifichiamo innanzitutto i settori in cui opera l’Arera che sono 5:

  1. Settore energia elettrica
  2. Settore del gas
  3. Settore idrico
  4. Settore del teleriscaldamento e teleraffreddamento
  5. Settore dei rifiuti

Contatti sportello consumatori Aeegsi

I contatti per lo Sportello sono:

Le competenze dell’Arera ex Aeegsi

Nello specifico le attività dell’Autorità sono:

  • aggiornare trimestralmente le tariffe per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica e di gas per chi si trova nel mercato tutelato;
  • stabilire le tariffe per i corrispettivi del servizio idrico e dei rifiuti;
  • promuovere e favorire la concorrenza nei settori energetici: con la liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica nel 1999 e del mercato del gas nel 2000, l’Autorità dell’Energia Aeegsi ora Arera da la possibilità a tutti i fornitori di proporre ai clienti finali offerte più convenienti;
  • definire i livelli minimi di qualità dei servizi: per quanto riguarda gli aspetti contrattuali, tecnici e lo standard dei servizi;
  • assicurare la diffusione dei servizi in modo omogeneo in Italia e la loro fruibilità,
  • stabilire i sistemi tariffari per quanto riguarda le infrastrutture garantendo la parità d’accesso a tutti gli operatori e promuovere gli investimenti infrastrutturali sicuri, efficienti e adeguati;
  • tutelare gli interessi dei titolari delle utenze, quindi dei consumatori promuovendone anche l’informazione e la consapevolezza;
  • promuovere l’uso efficiente delle risorse e l’uso razionale dell’energia: attraverso misure volte a favorire lo sviluppo sostenibile;
  • assicurare la pubblicità e la trasparenza delle condizioni di servizio;
  • controllare la qualità del servizio, la sicurezza, l’accesso alle reti, le tariffe e gli incentivi per le fonti rinnovabili e assimilate;
  • stabilire i criteri per la definizione dei contributi per l’allacciamento delle utenze alla rete di distribuzione e le modalità per scollegarsi da essa;
  • imporre eventualmente sanzioni, valutare ed accettare impegni delle imprese a ripristinare gli interessi lesi (dlgs 93/11). 

Le nuove competenze sui rifiuti di Aeegsi

aeegsiCome già detto, l’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico aumenta le sue competenze allargandole anche al settore dei rifiuti. Questa nuova attribuzione nasce da una Legge di Bilancio, i nuovi compiti assegnati non cambiano i poteri e i principi applicati da sempre negli altri settori di cui l’Autorità era già competente, quindi continua ad operare come prima nei settori di elettricità, gas, servizio idrico e teleriscaldamento. Di fatto con questa Legge di Bilancio l’Autorità dell’Energia riceve due modifiche:

  • nuova competenza in materia di controllo e regolazione delle attività nel ciclo dei rifiuti
  • cambio di denominazione da Aeegsi ad Arera

Vuoi un nuovo contratto luce e gas?

02 94 75 67 37

Info

Lo Sportello per il Consumatore

Lo Sportello per il Consumatore nasce nel 2009 come servizio di assistenza e per fornire informazioni a tutti i clienti finali. Inizialmente era relativo al servizio di energia elettrica e gas, dal 1° gennaio 2018 invece diventa disponibile anche per l’assistenza nel settore idrico, per questo motivo modifica il nome in “Sportello per il Consumatore Energia e Ambiente”. Possono contattare lo Sportello tutti i consumatori domestici e non domestici e prosumer.

Il servizio dello Sportello messo a disposizione dall’Autorità (ex Aeegsi) tutela i diritti del consumatore nell’ambito energetico gestendo i reclami, le segnalazioni, le conciliazioni, il servizio Smart e rispondendo a tutti i quesiti ed eventuali dubbi.

Se sei interessato a contattare la sede legale di Milano o gli uffici di Roma i contatti Aeegsi li trovi a questa pagina.

Mercato di maggior tutela e mercato libero

L’Autorità per l’Energia, come detto prima, stabilisce le tariffe dei settori che gli competono, però per l’energia elettrica e il gas le tariffe vengono poi commercializzate dai fornitori, quindi questi ultimi possono decidere il costo della materia prima luce e gas. Questo accade in seguito alla liberalizzazione dei due mercati, attualmente però esiste ancora il mercato di maggior tutela, in cui il costo viene completamente deciso dall’Autorità. In questo mercato non esistono più fornitori, ma uno solo che è appunto l’ARERA.

Da sapere:

Ciò che bisogna sapere è che da luglio 2020 avverrà il passaggio dal mercato tutelato a quello libero. E chi non passa al mercato libero? Passa in automatico al mercato di Salvaguardia, un servizio per i clienti che non hanno scelto alcun fornitore.

Nel mercato libero infatti esistono i fornitori storici come Enel Energia e Eni ma anche tanti altri gestori per esempio Acea, Estra, Illumia, Eon da cui puoi scegliere l’offerta che soddisfa di più le tue esigenze. Cambia il fornitore  luce e/o cambia il fornitore gas per sottoscrivere l’offerta più vantaggiosa in relazione ai tuoi consumi e alle tue necessità.

Inoltre, da gennaio 2022 non sarà più disponibile neanche il Mercato di Salvaguardia e si realizzerà a tutti gli effetti il passaggio al mercato libero.

Chiama per sottoscrivere il contratto luce e gas!

Info

Redactor

Scritto da gaiav

Aggiornato su 13 Ott, 2020