ADSL

Luca Petrone

L’ADSL scomparirà nel 2024? Ecco perchè viene considerata una “teconologia obsoleta”

Con l’ampia diffusione della fibra ottica, le tecnologie obsolete stanno gradualmente perdendo terreno. Nel contesto di questa transizione, quale sarà la prospettiva futura per l’ADSL? Sarà vero che il 2024 possa segnare la sua completa obsolescenza? Nonostante la chiusura di numerosi impianti di rame nell’anno precedente, ce ne sono ancora molti in funzione, ma operatori di rilievo come Movistar prevedono l’estinzione completa dei clienti ADSL in Spagna entro il 2024. Analizziamo dunque la situazione del paese Iberico, prima di spostarci  nel resto del mondo.

Telefónica ha concluso l’anno precedente con la chiusura di circa il 26% dei suoi impianti di rame in Spagna, pari a quasi 800 unità su 8.500, secondo i dati di El Español. Ulteriori 730 centrali ADSL si avviano alla chiusura entro il 2024, ma non saranno le ultime. La chiusura definitiva è programmata per maggio 2025, coinvolgendo 659 centrali ADSL, mentre le ultime due verranno chiuse nel 2026. La fretta della società nel fermare e chiudere questi impianti di rame è anche motivata dal lato immobiliare del business. Telefónica ha venduto molte di queste strutture negli ultimi anni, consentendo il riutilizzo dei suoi edifici in futuro.

Tuttavia, tali edifici continuano a essere occupati fino alla chiusura e allo smantellamento della rete. Una volta completata la migrazione di tutti i clienti ADSL alla fibra, durante la fase di disattivazione della chiamata, l’azienda libererà definitivamente tali strutture per la consegna ai nuovi proprietari, i quali, senza dubbio, attendono ansiosi tale sviluppo.

L’aumento del costo dell’energia sta mettendo ulteriormente sotto pressione l’ADSL. Questo è principalmente dovuto al fatto che il consumo rappresentato dagli impianti in rame per Movistar è notevolmente più elevato rispetto a quello richiesto dalla rete in fibra in questo momento. Pertanto, Telefónica ha fissato una nuova scadenza per completare la migrazione dei suoi clienti a fibra ottica.

computer della Apple
computer della Apple-energepic.com-pexels.co

L’operatore mira a non avere più clienti ADSL entro il 2024, indipendentemente dalla presenza di infrastrutture di supporto ancora attive. L’obiettivo è che tutti i clienti Internet fissi siano passati alla fibra ottica entro aprile 2024, consentendo così di spegnere completamente la rete in rame in tutta la Spagna. Questa transizione è volta a ridurre il consumo energetico fino al 20%, un aspetto cruciale dati i recenti aumenti dei prezzi dell’energia. Questa riduzione dei consumi è fondamentale per contenere le spese e bilanciare i conti, considerando che l’azienda attualmente consuma 1,7 Gigawatt all’anno, corrispondenti allo 0,7% del consumo energetico del paese, rendendola uno dei primi dieci consumatori di energia in Spagna.

Il Trend mondiale

Il trend mondiale è forse in totale controtendenza. Il rapporto globale sul mercato dei modem ADSL, infatti, avrebbe evidenziato una crescita costante negli ultimi anni, e le stime parlerebbero di una tendenza positiva continuerà fino al 2030. Una nota distintiva nel mercato dei modem ADSL è la crescente preferenza per prodotti sostenibili ed ecologici. Inoltre, si osserva un’importante integrazione di tecnologie avanzate, come intelligenza artificiale, apprendimento automatico e blockchain, per sviluppare prodotti innovativi che superano le alternative tradizionali in termini di efficacia ed efficienza.

Le analisi di mercato dettagliate evidenziano, a nostro giudizio, almeno cinque elementi chiave: dimensioni, quota di mercato, portata, crescita e potenziale del settore. Queste informazioni risultano preziose per aiutare le aziende a individuare opportunità e possibili rischi nel mercato. Nel complesso, il mercato dei modem ADSL si prepara a una continua espansione nei prossimi anni, trainato dalla crescente domanda di prodotti sostenibili e innovativi, nonché dalla diffusa adozione di tecnologie avanzate. Si stima che entro il 2030, le dimensioni globali del mercato raggiungeranno cifre multimilionarie, evidenziando un tasso di crescita annuale composto inaspettato tra il 2024 e il 2030 rispetto alle cifre osservate nel 2021.

Il pianeta Terra dallo spazio
Il pianeta Terra dallo spazio-SpaceX-pexels.com

Le aziende del settore hanno il potenziale per guidare questa crescita attraverso varie strategie di marketing, che andrebbero implementate con certosina minuzia. Queste strategie possono includere la creazione di prodotti innovativi, l’espansione pedissequa di canali di distribuzione, stabilire puntualmente partenariati strategici.

La dimensione del mercato è suddivisa per applicazione, utente finale e regione, con una particolare attenzione ai produttori in diverse aree geografiche. Lo studio analizza vari fattori che contribuiscono alla crescita dell’industria, fornendo anche una prospettiva sui segmenti e le applicazioni che potrebbero influenzare il settore in futuro.

L’analisi dei prezzi è inclusa nel rapporto, considerando tipo, produttore, analisi regionale e prezzo. Complessivamente, il rapporto sulla quota di mercato dei modem ADSL offre una visione dettagliata della struttura del mercato, dei driver dei costi, dei fattori trainanti e analizza l’ambiente del settore, esaminando il profilo globale delle dimensioni del settore, della domanda, dell’applicazione, delle entrate, del prodotto, della regione e dei segmenti.