Luca Petrone

5 invenzioni tecnologiche nel settore dell’intelligenza artificiale da tenere d’occhio nel 2024

Ogni anno porta novità: ecco quali riuscirai a vedere ben presto nel 2024! Ne abbiamo selezionato 5 per te che ribalteranno letteralmente il mondo tech e scientifico.

La questione dei DeepFake

L’incremento di algoritmi di intelligenza artificiale generativa accessibili al pubblico ha semplificato la creazione di immagini, audio e video convincenti, ma completamente artificiali. I risultati possono offrire svaghi divertenti, ma con diversi conflitti geopolitici in corso e le elezioni presidenziali americane all’orizzonte, le opportunità per l’uso dei media come strumento di manipolazione sono diffuse. Una possibile risposta è che gli sviluppatori di intelligenza artificiale generativa includano segnali nascosti nell’output dei modelli, generando così filigrane per i contenuti creati dall’intelligenza artificiale. Altre tattiche si concentrano sul contenuto stesso. Ad esempio, alcuni video alterati sostituiscono le caratteristiche facciali di una figura pubblica con quelle di un’altra persona, e nuovi algoritmi possono individuare gli artefatti ai margini delle caratteristiche sostituite.

Bambino e televisore
Bambino e televisore-Vidal Balielo Jr.-pexels.com

Le peculiarità dell’orecchio esterno di una persona possono rivelare discrepanze tra il volto e la testa, mentre le irregolarità nei denti possono indicare video modificati con sincronizzazione labiale, in cui la bocca di una persona è stata manipolata digitalmente per pronunciare qualcosa che il soggetto originale non ha detto. Anche le immagini generate dall’intelligenza artificiale costituiscono una sfida complessa e un obiettivo in continuo movimento.

Dispositivi di supporto alla deambulazione robotica

La camminata rappresenta un prezioso esercizio, ma per molte persone può essere una sfida a causa dell’invecchiamento, delle malattie o della debolezza muscolare. Per affrontare questa sfida, la società di robotica sudcoreana WIRobotics ha sviluppato WIM, un dispositivo di assistenza robotica indossabile collegato alla vita e alle gambe. Questo dispositivo riduce del 20% l’energia richiesta per camminare, consentendo ai camminatori di percorrere distanze maggiori e sentirsi meno affaticati. Grazie alla tecnologia di intelligenza artificiale (A.I.), il dispositivo analizza l’andatura e anticipa i movimenti dell’utente, diventando più “intelligente” nel tempo e fornendo feedback sulle prestazioni. Mentre altri robot indossabili sono progettati per scopi industriali o medici, WIM è stato sviluppato per un pubblico più ampio, specificamente per l’uso durante l’esercizio fisico. Il dispositivo, che pesa 1,4 chilogrammi (3 libbre), può essere piegato alle dimensioni di una pochette. WIM offre anche una modalità di esercizio che simula la resistenza dell’acqua, mirando a muscoli specifici. Questo prodotto sarà disponibile sul mercato questo mese.

Robottino
Robottino – LJ – Pexels.com

Introduzione di grandi frammenti di DNA

Entro la fine del 2023, le autorità di regolamentazione negli Stati Uniti e nel Regno Unito hanno dato il via libera alla prima terapia di editing genetico basata su CRISPR per l’anemia falciforme e la β-talassemia trasfusione-dipendente, rappresentando una vittoria significativa per l’editing genomico come strumento clinico. CRISPR e i suoi derivati utilizzano un breve RNA programmabile per guidare un enzima, come il Cas9, che taglia il DNA in un sito genomico specifico. Questi strumenti sono comunemente impiegati in laboratorio per disattivare geni difettosi e apportare piccole modifiche alla sequenza. L’introduzione precisa e programmabile di sequenze di DNA più estese, che possono includere migliaia di nucleotidi, è una sfida, ma le soluzioni emergenti potrebbero consentire agli scienziati di sostituire segmenti cruciali di geni difettosi o di inserire intere sequenze genetiche funzionali. Altri approcci sfruttano una variante basata su CRISPR nota come prime editing, che introduce brevi sequenze di “landing pad” in modo selettivo, reclutando enzimi in grado di unire con precisione grandi frammenti di DNA nel genoma.

Nanomateriali prodotti tramite stampa 3D

Fenomeni straordinari e affascinanti si verificano su scala nanometrica. Questa caratteristica rende complesse le previsioni nella scienza dei materiali, ma offre anche agli architetti a livello nanometrico la possibilità di creare materiali leggeri con attributi distintivi, come maggiore resistenza, interazioni personalizzate con luce o suono e capacità avanzate di catalisi o stoccaggio di energia.

Diverse strategie sono impiegate per la produzione precisa di tali nanomateriali, con molte che fanno uso di laser per indurre una “fotopolimerizzazione” controllata di materiali sensibili alla luce. Negli ultimi anni, gli scienziati hanno compiuto significativi progressi nel superare le limitazioni che hanno ostacolato l’ampia adozione di tali metodi. Tuttavia, la barriera economica, considerata la più difficile da superare, potrebbe essere abbattuta. Gli esperti indicano che i sistemi basati su laser pulsato, spesso utilizzati in vari metodi di fotopolimerizzazione, possono costare fino a 500.000 dollari. Tuttavia, stanno emergendo alternative più economiche.

pannelli solari
pannelli solari – Kelly – Pexels.com

Generatore solare ad alte prestazioni per situazioni di emergenza

Con l’aumento delle condizioni meteorologiche estreme legate ai cambiamenti climatici, le interruzioni di corrente sono sempre più frequenti. Queste interruzioni non solo sono fastidiose, ma possono anche rappresentare un pericolo, con il rischio di ipotermia, lesioni da calore e altri problemi legati al mancato funzionamento del riscaldamento o dell’aria condizionata. Per affrontare queste situazioni, EcoFlow ha introdotto il Delta Pro Ultra, un generatore di batteria di emergenza alimentato a energia solare che mantiene le abitazioni funzionanti durante situazioni critiche. Con un peso di 186 libbre, è sufficientemente portatile da essere utilizzato in viaggio, fornendo alimentazione a camper o piccole abitazioni. Inoltre, è possibile programmare il generatore per intervenire durante i periodi di picco energetico, contribuendo a risparmiare denaro sulle bollette elettriche. Questo dispositivo è stato lanciato sul mercato all’inizio di questo mese al prezzo di $5.799.